Joaquin Phoenix Cinematographe

Joaquin Phoenix ha dichiarato che la sua carriera non sarebbe stata possibile senza il compianto fratello River

Joaquin Phoenix vanta tre nomination agli Oscar, quattro candidature ai Golden Globe (di cui una vinta), e un ruolo da protagonista in un altro film che si vocifera sarà uno dei prossimi titoli in pole position per gli Oscar 2020. Nonostante ciò, in un toccante discorso, l’attore di Joker ha spiegato che niente di tutto questo sarebbe stato possibile senza il compianto fratello River Phoenix.

Quando avevo 15 o 16 anni, mio fratello River [Phoenix] tornò a casa da lavoro, e aveva  con sé una copia VHS di un film chiamato Toro scatenato. Si sedette accanto a me e lo guardammo insieme. Il giorno dopo mi svegliò, e me lo fece vedere di nuovo. Disse, ‘Inizierai a recitare di nuovo, questo è quello che farai’” ha detto Phoenix al Tribute Gala del Toronto International Film Festival. “Non me lo chiese, me lo disse. E io sono in debito con lui per questo, perché la recitazione mi ha dato una vita così incredibile“.

Phoenix è stato uno dei due attori presentati col TIFF Tribute Actor Award, in seguito all’introduzione del collega attore Willem Dafoe – che Phoenix ha anche interrotto con un’apparizione a sorpresa.

Dimmi se qualcosa di quello che sto dicendo è una c******” ha detto Dafoe a Phoenix, prima di continuare il suo discorso con un messaggio particolarmente pertinente: “Il punto è che sorprende sempre noi e lui stesso“.

Joaquin Phoenix: “Joker, una delle esperienze più grandiose della mia carriera”

Il discorso di Phoenix è stato ancora più toccante, in quando ha elencato un sacco di persone a cui è grato poiché lo hanno aiutato a diventare l’attore che è oggi. “Mi sento sopraffatto dalle emozioni, perché sto pensando a tutte quelle persone che hanno avuto una profonda influenza su di me” ha detto l’attore. “Quando guardavo quelle clip, pensavo alla mia famiglia. Le mie sorelle Rain, Liberty e Summer, che sono ancora le mie migliori amiche“.

Ha anche ringraziato suo padre, elogiandolo per avergli insegnato una forte etica professionale – anche se ha aggiunto che il regista di Joker, Todd Phillips, potrebbe non essere d’accordo – e sua madre, per essere “una costante fonte d’ispirazioneOgni cosa che faccio è per lei“.

Phoenix ha concluso il suo discorso in quello che sembra essere un riferimento alla sua attuale dolce metà, Rooney Mara, che ha recitato in Millennium – Uomini che odiano le donne, ed era presente al tribute Gala. “Un’ultima cosa – da qualche parte qui, non so dove, c’è uno sporco drago, a cui voglio strappare le ali, voglio avvolgerlo in un lenzuolo e dormici insieme per sempre. Ti amo. Grazie” ha concluso Phoenix.

Ecco il video del discorso:

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto