Hugh Jackman
San Diego Comic-Con 2017
San Diego Comic-Con 2017
San Diego Comic-Con 2017
San Diego Comic-Con 2017

Come ben sapete Logan ha visto per l’ultima volta Hugh Jackman nei panni di Wolverine, dopo aver interpretato il celebre eroe per quasi due decenni. Nel film è presente una versione più feroce e letale del personaggio, un qualcosa che i fan speravano di vedere fin dal suo debutto sul grande schermo, avvenuto 17 anni fa con X-Men di Bryan Singer.

Hugh Jackman: “Ero scettico all’idea di interpretare X-24 in Logan”

Uno dei nemici che il Wolverine di Hugh Jackman deve affrontare in Logan è il suo stesso clone X-24, che è probabilmente un combattente più pazzo e spietato dell’eroe protagonista. Mentre i fan erano entusiasti all’idea di vedere Wolverine combattere contro una versione più dark di sé stesso, Jackman ha svelato che inizialmente era preoccupato di interpretare X-24.

A quanto pare l’attore era preoccupato che, vestire i panni di X-24, avrebbe causato una sorta di confusione emotiva negli spettatori:

Ero molto scettico all’idea che X-24 fosse interpretato da me. Capivo cosa rappresentava l’idea di battersi con se stesso, tematicamente. Inoltre, io stesso come attore, e anche i fan di Wolverine mi chiedevano: ‘vogliamo vedere pienamente quella pazza versione di Wolverine. È come se non l’avessimo vista fino in fondo veramente’. Per cui sono andato da James Mangold a dirgli che, se avessimo introdotto a metà del film, o alla fine, questa spietata versione del personaggio, che in qualche modo combatte contro il nostro eroe, gli spettatori non avrebbero saputo cosa provare.

Ricordo che mi rispose: ’Fidati di me, fidati di me’. Mi sono sentito un po’ come una spina nel fianco, perché ho continuato a dire: ‘Solo che non sono sicuro ecco. Continuiamo a esplorare a dovere quest’aspetto’. Beh quando ho visto il film tutto è diventato chiaro, penso che gli spettatori abbiano iniziato a odiarlo davvero quando ha ucciso Patrick Stewart. Abbiamo fatto le cose in modo discreto, ho cambiato il setto nasale, ho indossato le lenti a contatto… volevo solo che questa versione di Wolverine fosse un po’ diversa da me. E penso che già da quel momento avevamo creato il Wolverine che le persone volevano vedere”.

Leggi pure
Flashpoint è il nuovo titolo del film su The Flash con Ezra Miller