Giffoni, cinematographe.it

Ad animare il Giffoni Film Festival il 24 luglio c’erano anche loro: Edoardo Leo e Stefano Fresi, da Smetto quando voglio a voci di Timon e Pumbaa

Un’accoglienza regale per le due voci rivelazione dell’adattamento de Il Re Leone: i noti attori italiani Edoardo Leo e Stefano Fresi, voci rispettivamente di Timon e Pumbaa, sono stati ospiti alla 49esima edizione del Giffoni Film Festival nella giornata di mercoledì 24 luglio. I due hanno raccontato retroscena e aneddoti legati al doppiaggio del duo di migliori amici di Simba.

Leggi anche: Giffoni 2019: il cast di Dolcissime presenta il film ai giffoners

Edoardo Leo ha scherzato con la stampa:

Quando io ero piccolo Giffoni era ancora in bianco e nero.

Ricollegandosi al tema ambientale del Festival, si ricollega all’ambientazione de Il Re Leone:

Quello che ci tengo a dire è che la realtà del film esiste veramente, in Africa. E non sappiamo ancora per quanto il mondo immortalato in questi film, ‘congelato’ al 2019, continuerà a esistere. È compito nostro, vostro far rimanere quella natura immacolata, e sta a noi difenderla, altrimenti non la vedremo mai più.

L’attore torna in pompa magna al Giffoni Film Festival:

Quando ti dicono che Giffoni è pazzesco pensi che sia figo e basta, insomma un festival come gli altri. E invece no, appena ci metti piede ti rendi conto che è qualcosa di totalmente diverso dal resto e assolutamente cruciale al giorno d’oggi in cui cinema e cultura sembrano argomenti noiosi. Qui i ragazzi sono davvero appassionati ed entusiasti di incontrare gli artisti, il che mette decisamente in una condizione di responsabilità. Ricordo quando da bambino incontravo un artista e mi sembrava un faro. Ecco, non dico di esserlo, ma da persona molto attiva sui social cerco di stare attento al messaggio che propongo.

Stefano Fresi, cui è stata chiesta un’opinione sul tema Aria del Giffoni 2019, scherza:

Parlare di aria con Pumbaa è pericoloso e per far rispondere lui non saprei bene dove posizionargli il microfono. Battute a parte, Giffoni mi è mancato molto in questi anni di assenza perché non ho mai ricevuto domande così intelligenti, i giurati sanno cose di me e del mio lavoro che neppure mia madre conosce, sono preparatissimi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto