daeth note sequel netflix

Tra pochi giorni, la versione di Death Note firmata Netflix e diretta da Adam Wingard debutterà sui nostri schermi.

Nonostante debba ancora vedere la luce e sebbene il pubblico sia scettico, come lo è generalmente quando si tratta dell’adattamento di un manga sviluppato da Hollywood, il regista sta già pensando al sequel.

In una recente intervista a Entertainment Weekly, Adam Wingard ha discusso della possibilità di realizzare un secondo Death Note, suonando piuttosto sicuro di sé:

“Quando all’inizio ho scritto il film per Netflix, era quella la mia preoccupazione principale. Questo film è in gran parte una storia sulle origini e ci sono moltissimi posti diversi dove possiamo portarla. Il film funziona davvero come un loop chiuso. Ma penso che alla fine sia una proprietà fantastica da esplorare. Ci sono moltissime cose che potrebbero accadere da qui. Mi piacerebbe molto [essere coinvolto]. Sto facendo Godzilla vs Kong ora, perciò si tratterebbe di aspettare almeno due anni e mezzo, quindi dipende dalle tempistiche. In base a quando vorranno farlo, sarei certamente coinvolto per quanto riguarda la storia e tutta quella roba.”

Sfortunatamente, le prime critiche della stampa sono state tutt’altro che positiva, ricevendo pollici versi da nomi quali IndieWire, Slashfilm e The Wrap, che hanno definito Death Note una “perdita di tempo vittima del white-washing” e “un adattamento pigro e sconsiderato dell’acclamato manga.”

Noi potremo farci un’idea della trasposizione il 25 agosto, quando il live-action arriverà su Netflix. Il cast del film comprende Nat Wolff, Lakeith Stanfield e Willem Dafoe.

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto