Cannes 2019 – trionfa Parasite di Joon-Ho: tutti i vincitori del Palmarès

"Les jeux sont faits": Ecco tutti i vincitori del Palmarès della 72esima edizione del Festival di Cannes, consegnati dalla Giuria presieduta da Alejandro González Iñárritu.

Cannes 2019 ha rivelato i suoi vincitori, durante la consueta cerimonia conclusiva del Grand Théâtre Lumière

Alla fine a vincere la Palma d’Oro è stato Parasite di Bong Joon-Ho, il film che racconta la storia della famiglia Ki-taek, povera e disoccupata intrigata dallo stile di vita della ricca famiglia Park. Ma l’incrocio tra le due famiglie le porrà all’interno di una strana storia. Il Gran Prix, invece, lo ha ottenuto Atlantique di Mati Diop, la regista autrice della pellicola senegalese che ha proposto una ghost story alternativa e dall’anima profondamente indie. La pellicola rende protagonisti anime defunte che si impossessano dei vivi per continuare a comunicare e agire appena tramonta il sole.

Per quanto riguarda gli altri premi è stato reso merito ad Antonio Banderas, che con la sua performance in Dolor Y Gloria di Pedro Almodóvar si è guadagnato il riconoscimento per il miglior interprete maschile. Mentre come miglior interprete femminile è stata premiata Emily Beecham per Little Joe. Mentre il premio alla miglior regia è andato a Jean-Pierre e Luc Dardenne per Le Jeune Ahmed. 

La 72esima edizione del Festival di Cannes è giunta così al termine. Un’edizione, quella di Cannes 2019, che ha visto protagonista  numerose opere che hanno suscitato l’entusiasmo della critica, dal nostalgico Dolor y Gloria di Pedro Almodòvar all’elegante e poetico A Hidden Life di Terrence Malick. Numerosi, quindi, anche i grandi nomi in concorso che – oltre ai precedenti – hanno incluso Quentin Tarantino, col discusso C’era una volta a…Hollywood, Abdellatif Kechiche con lo scandaloso Mektoub, My love: Intermezzo e gli abitudinari della kermesse, Ken Loah con la sua opere di denuncia sociale Sorry we missed you e Jean-Pierre e Luc Dardenne, che hanno portato in scena un film sul germe dell’integralismo islamico, Le jeune Ahmed. Senza dimenticare l’ex enfant prodige Xavier Dolan con l’emozionante Matthias & Maxime e l’eccentrico Jim Jarmusch con il suo metaforico film sugli zombie, I morti non muoiono.

La Giuria di Cannes 2019 è stata  capitanata da Alejandro González Iñárritu  e completata dall’attrice americana Elle Fanning, la regista italiana Alice Rohrwacher, la regista statunitense Kelly Reichardt, il cineasta greco Yorgos Lanthimos, il fumettista e regista francese Enki Bilal, il regista polacco Pawel Pawlikowski, il regista francese Robin Campillo, e l’attrice e regista del Burkina Faso Maimouna N’Diaye.

Ecco di seguito tutti i vincitori del Palmarès di Cannes 2019

Prix d’interprétation masculine assegnato al miglior attore: Antonio Banderas per Dolor Y Gloria di Pedro Almodóvar.

Prix d’interprétation féminine assegnato alla migliore attrice: Emily Beecham per Little Joe di Jessica Hausner.

Prix de la mise en scène assegnato al miglior regista: Jean-Pierre & Luc Dardenne per Le Jeune Ahmed.

Prix du scénario assegnato al miglior sceneggiatore: Céline Sciamma per Portrait De La Jeune Fille En Feu.

Premio della giuria: ex equo Les Misérables di Ladj Ly,  Bacurau di Kleber Mendonça Filho & Juliano Dornelles.

Gran Prix: Atlantique di Mati Diop.

Palma d’Oro assegnata al miglior film: Parasite di Bong Joon-Ho.

Articoli correlati