Bohemian Rhapsody cinematographe.it

Anche Rami Malek parla delle accuse rivolte a Bryan Singer, il regista di Bohemian Rhapsody in cui l’attore interpreta Freddie Mercury

Il successo di Bohemian Rhapsody, film che vede Freddie Mercury interpretato da Rami Malek, è stato accompagnato da controversie legate alla figura del regista, Bryan Singer. In particolare, in epoca recente questi è stato recentemente accusato da quattro uomini di aver avuto rapporti sessuali con loro mentre erano minorenni.

ACE Editing Awards 2019: Bohemian Rhapsody e La Favorita tra i vincitori

Riguardo le controversie che hanno legato la figura di Bryan Singer nell’ultimo periodo, l’attore si è espresso durante il Santa Barbara International Film Festival:

Il mio pensiero va a chiunque debba passare attraverso qualsiasi cosa come ciò che ho sentito e ciò che è là fuori. È terribile, è da evidenziare che ciò accada, riesco ad apprezzare tanto quello che hanno passato e quanto questo possa essere difficile per loro. Alla luce dell’era del #MeToo questo è qualcosa che sembra esistere anche dopo, è una cosa orribile.

Parlando della sua esperienza diretta con Bryan Singer, l’attore ha detto:

Mi sono seduto lì e ho parlato di come tutti meritano di avere una voce e chiunque voglia parlare su ciò che è accaduto a Bryan merita di essere ascoltato. Nella mia situazione con lui, non è stato piacevole affatto. E questo è quello che posso dire a questo punto. Per chiunque cerchi qualsiasi conforto, Bryan Singer è stato licenziato, non penso che questo fosse qualcosa che ci si aspettava, ma penso che dovesse accadere ed è accaduto.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE