Bohemian Rhapsody, cinematographe.it

Bryan Singer era stato licenziato dalla produzione di Bohemian Rhapsody prima di finire il lavoro

Tuttavia il regista percepirà comunque degli introiti per Bohemian Rhapody e sappiamo esattamente a quanto ammontano. Siete curiosi?

Bryan Singer è stato speso citato nelle ultime due settimane, per ragioni non del tutto edificanti e adesso, forse, gli pioveranno addosso altre critiche per via della percentuale che gli spetta dal successo al botteghino di Bohemian Rhapsody, la pellicola biopic su Freddie Mercury che porta ancora il suo nome (in qualità di regista titolare), ma che non ha contribuito a terminare. Quando la produzione era attiva infatti, il regista non si presentava spesso al lavoro e i rapporti con il protagonista, Rami Malek, erano tesi. Così è stata presa la decisione di licenziare Singer e di far concludere a un altro regista il lavoro.

Nonostante questo, come riporta THR, si prevede che Singer guadagnerà circa 40 milioni di dollari per Bohemian Rhapsody. Quasi tutto il totale dovrebbe provenire da operazioni di back-end che includono partecipazione agli utili e bonus. Tuttavia, alla luce del fatto che Singer è stato licenziato dalla produzione prima della fine del lavoro, Fox starebbe pensando di intentare un’azione legale per impedire al regista di incassare una cifra così ingente. Vedremo come si concluderà la questione e non appena avremo ulteriori notizie al riguardo ve le comunicheremo tempestivamente.

Nel frattempo diteci cosa pensate di questa notizia nei commenti. Per voi è giusto che, nonostante non abbia finito il lavoro a Bohemian Rhapsody, Bryan Singer prenda così tanti soldi per il solo fatto di essere rimasto regista accreditato per il film nonostante il licenziamento?

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto