Quanto è costato produrre Birds of Prey?

Birds of Prey risulta essere uno dei film DC con il budget più basso degli ultimi anni e quindi con la possibilità di essere un vero successo al botteghino.

Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn è l’ultima recente uscita DC. Dopo aver sperimentato le difficoltà per le reazioni opposte che il pubblico ha avuto rispetto a Man of Steel e Batman vs Superman, negli ultimi due anni i film dell’universo DC sono tornati ad avere ottimi consensi. Film come Wonder Woman, Aquaman e Shazam! sono stati ben accolti al botteghino, generando progetti in serie per la Warner Bros. Tutti e tre i film hanno infatti dei sequel in arrivo. La speranza della Warner è quindi questa anche per Birds of Prey. Le prime recensioni del film sono state positive, elogiandolo per il profondo realismo, per essere divertente, esplosivo e per dare prova di un’altra grande esibizione di Margot Robbie, nei panni di Harley Quinn. Anche se il film potrebbe avere al momento il weekend di apertura più basso dell’universo DC, c’è speranza che il passaparola possa dare una direzione diversa alle prospettive commerciali. Se Birds of Prey dovesse però avere un debutto più modesto rispetto agli altri film non sarebbe comunque un problema.

Birds of Prey 2 ci sarà? Cosa sappiamo sul sequel DC

Il budget di produzione del film è infatti di circa 97,1 milioni di dollari, uno dei costi più bassi per un film DC: lo scorso anno Shazam! è costato 100 milioni di dollari e Aquaman 160, lo stesso Wonder Woman aveva un budget di 149 milioni di dollari e Suicide Squad di 175. Paragone inaspettato considerando che si tratta della prima apparizione del personaggio di Harley Quinn. Secondo le regole commerciali un film dovrebbe guadagnare il doppio del budget speso per la realizzazione per avere, oltre che un buon successo, anche un buon incasso.
Birds of Prey avrebbe bisogno quindi di incassare, a livello globale, solo 194,2 milioni di dollari, almeno per recuperare i soldi spesi per realizzarlo. Una cifra sicuramente raggiungibile in poco tempo. Birsd of Prey è senza dubbio uno dei film più attesi di questo fine settimana e non dovrà affrontare molta concorrenza al cinema nei primi tre giorni. Bad Boys for Life era considerato un concorrente che poteva danneggiare il film ed effettivamente forse ha rischiato di farlo, ma per il resto la DC attualmente non ha altre minacce in agguato. Il ​​prossimo fine settimana sarà la volta di Sonic – Il film e la competizione si farà sicuramente più ardua, ma manca ancora un po’ di tempo. Lasciamo a Birds of Prey il posto di attrazione principale di questi giorni.

Birds of Prey: tutti gli easter eggs più cool del film con Harley Quinn

Birds of Prey, Margot Robbie, Cinematographe.it

La Warner Bros. è riuscita a contenere i costi di Birds of Prey, garantendo che il film non abbia bisogno di battere i record al botteghino per risultare redditizio. Un merito che le va riconosciuto e una mossa che ha lasciato sorpresi. La valutazione R-rated limita sempre il  potenziale di spettatori per un film, quindi esiste la possibilità che il successo di Birds of Prey non raggiunga quello degli altri film DC. Si parla di titoli come PG-13 e Joker che ha recentemente raggiunto il traguardo di 1 miliardo, ma è un valore del tutto anomalo, aggiudicandosi come unico film con R-rated a incassare così tanto. Nonostante l’entusiasmo per l’uscita di Birds of Prey e l’ottima accoglienza però, non è mai detta l’ultima parola.

Articoli correlati