Army of the Dead – Zack Snyder: “ecco perché ho lasciato WB per Netflix”

Netflix ha amato così tanto l'idea di Snyder che sta espandendo Army of the Dead in un franchise in piena regola.

Da leggere

Dune: la Parte 2 è realtà! Svelata la data di lancio del kolossal fantascientifico

Dune è stato presentato in anteprima al Festival di Cannes Dune, il più recente lungometraggio diretto da Denis Villeneuve (Arrival,...

Chi è Debby Ryan? Biografia, carriera e vita privata della Blaire del film Netflix Night Teeth

Night Teeth è un thriller con protagonisti dei vampiri diretto da Adam Randall e uscito su Netflix il 20...

Squid Game: Netflix condivide nuove foto dal dietro le quinte

Arrivano nuove immagini dal set di Squid Game Squid Game è diventata la serie originale più popolare di Netflix, con...

Block title

Netflix sta trasformando l’epopea zombi di Zack Snyder Army of the Dead in un franchise, completo di una serie animata prequel di quattro ore

Zack Snyder ha chiamato Warner Bros. la sua casa per 15 anni, ma il 2021 segnerà una pausa nella collaborazione, dato che il regista dell’epico film zombie Army of the Dead arriverà su Netflix. Perché il passaggio allo streaming? Problemi di budget, ovviamente. Army of the Dead è rimasto nel limbo della fase di sviluppo alla Warner Bros. per oltre 10 anni prima che Netflix si avvicinasse per acquistare i diritti di distribuzione e portare il film in produzione.

Non volevano spendere quella somma per un film di zombi“, ha detto recentemente Snyder a Entertainment Weekly, “o semplicemente non l’hanno preso sul serio. Ho sempre pensato: ‘Guardate ragazzi, questo è più di [solo un film di zombie]’, ma è svanito nel nulla”.

Dopo aver debuttato alla regia con il remake di Dawn of the Dead della Universal nel 2004, Snyder è passato alla Warner Bros. nel 2006 con 300 ed è rimasto lì per i progetti successivi Watchmen, Il regno di Ga’Hoole – La leggenda dei guardiani, Sucker Punch, L’uomo d’acciaio, Batman v Superman e Justice League. Nonostante la sua lunga storia con la Warner Bros., il mero coinvolgimento di Snyder non ha potuto portare Army of the Dead in fase di sviluppo in studio. Poi è arrivata Netflix.

Eravamo in una riunione a Netflix e stavo parlando di alcuni di questi script su cui stavo lavorando“, ha detto Snyder a EW. “E ho accennato all’idea a [il dirigente della sezione film originali di Netflix Scott Stuber] e lui mi ha detto, ‘Questo è il film! Vai a scrivere quel film e facciamolo’. Ero tipo: ‘Cosa, vuoi dire ora?’ E lui: ‘Vai a scriverlo domani e lo gireremo tra una settimana‘.

Netflix ha amato così tanto l’idea di Snyder che sta espandendo Army of the Dead in un franchise in piena regola. Lo streamer ha ordinato una serie animata prequel di quattro ore per il film che si esplorerà nell’origine della peste che ha creato l’epidemia di zombi. Snyder ha decretato l’idea per la serie animata del prequel.

Ho fatto un tuffo molto profondo nel perché della piaga degli zombi e da dove inizia“, ​​ha detto Snyder. “È sufficiente dire che proviene dall’Area 51 – che è nella scena di apertura del film – e poi l’intero cast è nella serie animata, insieme a Christian Slater nel ruolo del cattivo. Facciamo davvero un tuffo super approfondito nella provenienza di questa piaga degli zombi“.

Army of the Dead arriverà su Netflix più avanti nel 2021.

Leggi anche: Zack Snyder: nessun progetto sequel dopo la Snyder’s Cut

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Dune: la Parte 2 è realtà! Svelata la data di lancio del kolossal fantascientifico

Dune è stato presentato in anteprima al Festival di Cannes Dune, il più recente lungometraggio diretto da Denis Villeneuve (Arrival,...

Articoli correlati