A24 Apple Cinematographe.it
Scopri il nostro Shop Online

A24 e Apple hanno stipulato un accordo per la produzione di film multipli per diversi anni, col 2018 che è stato l’anno di maggior successo finanziario finora, per A24

A24 e Apple hanno stipulato un accordo che vedrà lo studio cinematografico produrre più funzionalità per Apple nel corso di diversi anni. Fondata da Daniel Katz, David Fenkel e John Hodges nell’estate del 2012, A24 è diventato uno dei distributori più prestigiosi del cinema d’essai del Paese, ottenendo consensi e riconoscimenti artistici per prodotti come Room e The Lobster, prima di vincere il premio Oscar per il miglior film con Moonlight del 2016, adorato dalla critica.

Quest’anno la società ha rilasciato più di una dozzina di pellicole con First Reformed, Lean on Pete, Hereditary, Eighth Grade e Mid90s che hanno ottenuto il maggior plauso. Apple, nel frattempo, è meglio nota agli spettatori che frequentano iTunes Store per la visione domenstica, con molti film ben accetti – tra cui un certo numero di A24 – che hanno avuto il loro debutto digitale sulla piattaforma prima di essere disponibili altrove. I dettagli sulla partnership sono attualmente scarsi, sebbene si tratti dell’affare di più alto profilo nel corso dei sei anni della A24.

Il 2018 ha dimostrato di essere l’anno di maggior successo finanziario per A24, con un incasso totale al botteghino nazionale di 91,2 milioni di dollari, con un miglioramento del 77,3% rispetto al 2017; molto di ciò è grazie a Hereditary, che ha incassato 44 milioni di dollari. La performance di Toni Collette nel film horror di Ari Aster dovrebbe essere il fulcro della campagna per i premi di A24 quest’anno, in quanto l’attrice – la cui sola nomination all’Oscar è arrivata dal suo ruolo di supporto ne Il sesto senso – ha prodotto una performance da capogiro che ha catturato l’attenzione di pubblico e critica, come di chi si occupa di pronostici.

Tra le prossime uscite di A24 ci sono Climax, Gloria Bell, Under the Silver Lake e High Life, tutte previste per il 2019.