Tre Manifesti a Ebbing, Missouri domina ai London Critics Awards

Questo è il periodo dei premi internazionali. Si sono tenuti anche i London Critics Awards che hanno premiato una serie di film, tra cui Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, che ha avuto tre vittorie, battendo gli altri validissimi rivali

Da leggere

Hawkeye: tutti gli easter eggs e le citazioni della serie Marvel

Disponibile su Diseny+ dal 24 novembre, Hawkeye si è dimostrata una serie intelligente, ben costruita e soprattutto divertente. A...

I viziati: guida al cast e ai personaggi del film su Netflix

Commedia corale e remake del fortunato successo Nosotros los Nobles (2013), I viziati rimodella il copione messicano, scritto allora...

Una vita tranquilla: il film con Toni Servillo è ispirato a una storia vera?

Una vita tranquilla è uno film italiano di genere thriller e drammatico del 2010, diretto da Claudio Cupellini e...

Block title

Continua la striscia vincente di Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, i London Critics Awards sono dominati dal film con Frances McDormand

Quest’anno gli Oscar saranno ricchi di tanti bei film, tanto da dividere l’opinione pubblica, ma Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh ha unito molte opinioni, tanto da stravincere ai Circle Awards del London Film Critics Awards di quest’anno. La commedia della vendetta oscura è stata nominata nella categoria Film dell’anno, oltre a due altre importanti vittorie: Frances McDormand ha vinto nella categoria Attrice dell’anno, mentre a McDonagh è stato riconosciuto il suo lavoro alla sceneggiatura.

Tre manifesti a Ebbing, Missouri ha battuto una vasta lista di titoli, da Get Out, passando per Lady Bird, fino ad arrivare a Loveless. A parte la vittoria tripla per il film di McDonagh, i critici di Londra diffondono l’amore. Sean Baker ha vinto nella categoria Miglior regista dell’anno per The Florida Project – qualche consolazione, forse, dopo che l’indie scrappy è stato per lo più escluso dalle nomination agli Oscar. Timothée Chalamet ha invece battuto tutti gli altri attori nominati, vincendo nella categoria Attore dell’anno per la sua interpretazione in Chiamami col tuo nome.

Lo scenografo di Blade Runner 2049 Dennis Gassner è stato scelto per il premio multidisciplinare di successi tecnici del Circle, in cui i candidati spaziavano dal trucco di The Love Witch alla musica di Dunkirk. L’epopea di guerra di Christopher Nolan ha ottenuto però il premio Film britannico / irlandese dell’anno, mentre Sally Hawkins e Daniel Kaluuya sono stati nominati top attrice e attore britannico / irlandese.

Il regista e sceneggiatore Francis Lee ha vinto il Breakthrough Filmmaker per il suo amato romanzo gay God’s Own Country mentre un altro nuovo arrivato, il ventunenne Harris Dickinson, ha vinto il premio Young British / Irish Performer per la sua straordinaria svolta in un altro acclamato dramma a tema omosessuale, Beach Rats di Eliza Hittman.

La cerimonia di premiazione, ospitata dagli attori Alice Lowe e Steve Oram al May Fair Hotel nel centro di Londra, si è conclusa con Jude Law che ha presentato Kate Winslet con il premio Dilys Powell. Il più alto riconoscimento alla carriera da parte del Critics Circle, i suoi vincitori più recenti sono stati Isabelle Huppert, Kenneth Branagh e Gary Oldman.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Hawkeye: tutti gli easter eggs e le citazioni della serie Marvel

Disponibile su Diseny+ dal 24 novembre, Hawkeye si è dimostrata una serie intelligente, ben costruita e soprattutto divertente. A...

Articoli correlati