Lucia Tedesco

Lucia Tedesco

Vivo per la parola, per i suoi colori. Chi legge lo fa elegantemente in bianco e nero, chi scrive dipinge. Eppure non posso pensare di camminarci al di sopra e sopravviverne. Eterna studente, perché la materia di studio sarebbe infinita.
Frank Sinatra

Frank Sinatra: The Voice e l’amore per il cinema

La prima volta che ho visto recitare Frank Sinatra, non era in un musical, ma in un film di Tony Scott, Domino (2005). Va’ e uccidi veniva riproposto in televisione mentre Keira…

Love: recensione del film erotico di Gaspar Noé

Ci sono film che si guardano con un occhio solo, di facile lettura, scorrevoli e limpidi, questo invece è il caso di un film che…

Walt Disney

Buon compleanno Walt Disney: il poeta visionario del XX secolo

Cos’hanno in comune Apollinaire, Proust e Walt Disney? Molto più di quanto ci si aspetti. Vi spiego il motivo di tale azzardo apparente. Apollinaire rifiutava…

woody allen

Buon compleanno Woody Allen: il comico che venne dal freddo cinismo

Portatemi un buffone buffo! Nessuno potrà essere come Allen. Mettiamocelo in testa. Non ha grandi paradigmi ma enormi paradossi, ha scelto i suoi colori e…

Fantasticherie di un passeggiatore solitario

Fantasticherie di un passeggiatore solitario: recensione

Fantasticherie di un passeggiatore solitario: recensione dell’opera prima di Paolo Gaudio, che contrappone Fantasy, Stop-motion e Comédie, cimentandosi con un genere che in Italia è ancora in fase…

film francesi

La bellezza ci salverà: i migliori film francesi dal ’30 ad oggi

Il dolore paralizzante che ha coinvolto l’intero globo per gli accadimenti funesti di Parigi non ha bisogno di parole vuote, indegne e inutili. Noi ci…

Elysium

Elysium: recensione del film di Neill Blomkamp

Elysium: nel film di Neill Blomkamp la fantascienza è solo il trampolino di lancio If you want to be a hero well just follow me…

jean Seberg

Jean Seberg: omaggio alla semidea della Nouvelle Vague

Jean Seberg, una semidea così gracilmente statica da provocare terremoti tutti suoi, non fu dimenticata ma mai ricordata come si dovrebbe. Sospesa tra la notorietà…

Romanzo criminale

Romanzo criminale: recensione del film di Michele Placido

Chi vive i nostri giorni e ha avuto l’eventualità di essere presente e legittimo negli anni ’70 subisce un déjà–vu molto sottile e ben assestato,…

Pasolini

Pier Paolo Pasolini: autofinzione e autoritratto in 4 eroiche pellicole

Sono passati quarantanni eppure non è mai stato così vicino a noi, la sua assenza è forte ma non riesce ad essere particolarmente marcata per…

Gomorra

Gomorra: recensione del film di Matteo Garrone

Truman Capote un giorno affermò a sangue freddo: “il fiume della saggistica e il fiume della narrativa dormiranno finalmente un giorno nello stesso letto” ed…

ACAB

ACAB – All Cops Are Bastards: recensione

Quando si viene a contatto con un’opera del genere, è come se bevessimo acqua torbida, compromessa, come se il Tevere avesse fatto capolino nel vostro bicchiere. E…

Rita Hayworth: icona controversa e atomica

Eccola che appare. La puoi vedere dietro una porta che si apre o una tenda che si ritrae. Cammina con lento intercedere e si ferma…

James-Bond

James Bond – identikit dell’Agente 007 dagli anni ’60 a oggi

James Bond è un superuomo senza marchio Marvel, un personaggio tendenzialmente positivo almeno di nascita, ma ha delle pagine che non dissimulano bene la sua…

Buster Keaton

Buster Keaton: l’eloquenza del muto attraverso 5 pellicole epiche

Siamo costretti nelle parole chiave. Grottesco, comico, drammatico. Le forme spurie dell’arte non sono facilmente assimilabili. Non ha mai avuto importanza che ci fossero categorie inespresse,…

Romy Schneider

Romy Schneider: vita, morte e sciagure di una diva triste

Romy Schneider prima di essere un’attrice cortese, una madre, una moglie, era una donna. Ma la domanda molto kantiana che mi sono posta prima di…

greta garbo

Buon Compleanno Greta Garbo – le fleur du mal

Deve essere una cosa difficile, quasi impossibile, smettere di essere un volto. Eppure possiamo immaginare le volte in cui Greta Lovisa Gustafsson, guardando dalla finestra…

Franco Interlenghi

Franco Interlenghi e i due profili del cinema italiano

Questo non vuole essere e non sarà mai un ossequio, una lode nei confronti di Franco Interlenghi. Sarebbe ingiusto poichè nessuna parola al mondo potrebbe…

venezia72

Venezia72 – il film d’apertura e il confronto con il passato

Baaria. Il fondamentalista riluttante. Frida. Espiazione. Birdman. No, non sono solo rappresentativi di un genere o portatori sani di quella rara affezione che è la genialità.…

Wes Craven

Wes Craven: i cinque sensi della paura

Se immaginassi ad oggi il funerale di una mente che ha saputo sconvolgere, risvegliare e annichilire così tanto pubblico, potrei dedicargli un solo tipo di…

a blast

A Blast: recensione

Ci si accorge, in modo del tutto immediato, che A Blast è uno di quei film che può essere visionato con un occhio solo o…

la grande bellezza Cinematographe

La Grande Bellezza: recensione

La Grande Bellezza è un film labirintico, un parto naturale della mente di Paolo Sorrentino che ha fatto di una pellicola una reale visione del…