In The Report Adam Driver e il regista Scott Z. Burns indagano i metodi di tortura post 11 settembre della CIA

Se avete visto Vice di Adam McKay, il ritratto dell’ex Vice Presidente Dick Cheney, il film potrebbe avervi fornito un contesto utile per capire The Report. No, l’acclamato sceneggiatore e regista Scott Z. Burns non ha diretto una satira politica, ma ha preso spunto da alcuni degli eventi del film di McKay. In Vice viene mostrato come Cheney sia fondamentale nel trovare qualsiasi briciolo di informazioni, credibile o no, per aiutare a giustificare la guerra in Iraq nei primi anni. Ciò che ne seguì furono dei metodi di “interrogazione” che la CIA adottò dopo l’11 settembre, come metodo per raccogliere informazioni dai sospettati catturati (tradotto: la tortura). In effetti, il film di Burns, era originariamente intitolato The Torture Report, ed essenzialmente tratta delle indagini sulle tecniche, sul report stesso e su ciò che il governo degli Stati Uniti ha fatto per aiutare a impedire che le informazioni arrivassero al pubblico americano.

Il film è interpretato da Adam Driver, Annette Bening, Jon Hamm, Corey Stoll, Ted Levine, Maura Tierney e Michael C. Hall. La pellicola arriverà su Amazon Prime Video il 29 novembre. Al momento non sappiamo se in Italia arriverà anche al cinema.

Scott Z. Burns è principalmente noto come sceneggiatore; ha lavorato a lungo con Steven Soderbergh, più recentemente nel suo film sui Panama Papers The Laundromat, ha scritto The Bourne Ultimatum e recentemente ha fatto notizia per essere stato pagato profumatamente per correggere la sceneggiatura di Bond 25, ma è anche regista e produttore (ha vinto un Oscar per Una scomoda verità). The Report è stato presentato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival, dove è stato acclamato dalla critica e ha suscitato un grande interesse, così tanto che è stato acquistato da Amazon per la cifra record di 14 milioni.

Daniel Jones (Adam Driver) ha il compito di condurre un’indagine sul programma di detenzione e interrogatorio della CIA. Dopo aver analizzato delle approfondite prove, apprende delle “tecniche di interrogatorio potenziate” – dimostrate brutali, immorali e inefficaci – che la CIA ha adottato dopo l’11 settembre. Quando Jones e il Senate Intelligence Committee tentano di divulgare i risultati delle sue indagini, tuttavia, la CIA e la Casa Bianca fanno di tutto per impedire che la verità venga a galla.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto