The Kill Team, Alexander Skarsgard e Nat Wolff nel trailer del film

Ecco il trailer di The Kill Team, il nuovo film dal regista e direttore della fotografia Dan Krauss che, come altri prima di lui quest’anno, ha realizzato con questo film il remake di un suo lavoro precedente, l’omonima e premiata pellicola documentaria del 2013. La nuova rivisitazione del film di Krauss è una versione drammatica realizzata per A24 con protagonisti Alexander Skarsgård e Nat Wolff. Il film ha già avuto la sua anteprima al Tribeca Film Festival all’inizio di quest’anno e ora abbiamo finalmente un trailer.

The Kill Team è incentrato su un giovane soldato americano in Afghanistan disturbato dall’atteggiamento del comandante ufficiale e si ritrova per questo davanti a un dilemma morale.

“Mentre Andrew Briggman (Nat Wolff), un giovane soldato nell’invasione americana in Afghanistan,” recita la sinossi ufficiale, “è testimone di altri reclutati che uccidono civili innocenti sotto il comando del sadico leader, il Sergente Deeks (Alexander Skarsgard) e considera di riportare il fatto ai superiori – ma, armato pesantemente, il plotone sempre più violento inizia a sospettare che qualcuno nel loro rango li abbia denunciati, e Andrew inizia a temere di poter essere il prossimo bersaglio.”

Dal regista e sceneggiatore Dan Krauss, e basato sugli stessi eventi che avevano ispirato il premiato documentario del 2013, The Kill Team è un racconto urgente ed esplosivo di uno degli avvenimenti più oscuri nella storia non così lontana del militarismo americano.

Nel cast del film Nat Wolff, Adam Long, Jonathan Whitesell, Brian Marc, Osy Ikhile, Anna Francolini, Rob Morrow e Alexander Skarsgård. A24 non ha ancora comunicato una data di uscita ma secondo il trailer il film dovrebbe arrivare presto, forse in autunno.

Ecco il trailer:

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto