Il regista di Una Benedict Andrews è dietro la macchina da presa per Seberg, il dramma autobiografico sulla leggenda francese della New Wave

Kristen Stewart sta guadagnando recensioni entusiastiche per il suo ritorno al blockbuster con il reboot di Charlie’s Angels di Elizabeth Banks, ma i cinefili non dovranno aspettare molto per godersi il ritorno dell’attrice al cinema indie. La Stewart è infatti la protagonista del dramma biografico su Jean Seberg, che uscirà nelle sale questo dicembre per conto di Amazon Studios.

Il film è l’ultimo dramma psicologico del regista di Una Benedict Andrews. Seberg è stato presentato in anteprima mondiale fuori concorso al Festival del Cinema di Venezia 2019. La pellicola vede la Stewart nel ruolo dell’ icona della New Wave francese degli anni ’60, quando fu presa di mira dall’FBI a causa del suo coinvolgimento politico e romantico con l’attivista per i diritti civili Hakim Jamal.

Oltre a Kristen Stewart, il cast comprende Jack O’Connell, Anthony Mackie, Colm Meaney, Margaret Qualley, Vince Vaughn, Zazie Beetz, Stephen Root e Yvan Atta. Il film è basato su una storia vera.

Amazon sta anche gestendo l’uscita cinematografica del film con Adam Driver, The Report, in arrivo in autunno. Lo studio ha appena rilasciato il dramma del Sundance Honey Boy, che ha riscosso ottime recensioni un buon successo al botteghino.

Venezia 76 – Seberg: recensione del film di Benedict Andrews

Con Seberg, Amazon ha un potenziale concorrente per il premio Dark Horse alla Stewart. L’attrice ha ottenuto ottime recensioni da Venezia per la sua interpretazione, nonostante il film in sé abbia ottenuto reazioni divisive fra i critici.
Amazon Studios rilascerà il film in alcuni cinema il 13 dicembre; guardate il trailer ufficiale del biopic qui sotto:

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto