Mindhunter: Dennis Rader protagonista di un eventuale ritorno

Dennis Rader è diventato famoso come Killer BTK (bind, torture and kill). Ha ucciso 10 persone a Wichita e Park City, Kansas, tra il 1974 e il 1991.

Da leggere

The Conjuring: i proprietari della casa rivelano di aver vissuto eventi paranormali

I proprietari della casa che ha ispirato il film horror The Conjuring affermano di aver vissuto degli strani eventi...

The Last of Us: la prima foto ufficiale sembra uscita dai videogiochi!

Svelato il first look della serie HBO The Last of Us, con Pedro Pascal e Bella Ramsey HBO ha condiviso...

Giulio Berruti e la malattia cronica che gli provoca fortissimi dolori: “ho pensato al suicidio”

Nato il 27 settembre 1984, Giulio Berruti è un volto molto apprezzato, soprattutto dall’universo femminile, per aver recitato in...

Mindhunter “è morta per ora, ma questo non significa che rimarrà morta per sempre”. Parola di David Fincher

David Fincher ha rivelato a Vulture in un’intervista alla fine di ottobre che la sua serie incentrata sui serial killer Mindhunter era molto probabilmente finita su Netflix a causa del budget costoso e del basso numero di spettatori, ma il regista sta ancora tenendo una porta aperta per un potenziale ritorno.

Parlando con Variety prima dell’imminente uscita in streaming di Mank, Fincher ha detto: “Ad un certo punto mi piacerebbe rivisitarla. La speranza era di arrivare fino alla fine degli anni ’90, all’inizio degli anni 2000, spero di arrivare fino alle persone che bussano alla porta a casa di Dennis Rader “.

Dennis Rader è diventato famoso come Killer BTK (bind, torture and kill). Ha ucciso 10 persone a Wichita e Park City, Kansas, tra il 1974 e il 1991. Il BTK Killer ha provocato la polizia inviando lettere che descrivono i suoi crimini in dettagli raccapriccianti. Rader è stato infine arrestato per i suoi crimini nel 2005 dopo aver ripreso a inviare lettere alla polizia un anno prima.

David Fincher ha firmato un contratto di 4 anni con Netflix

I fan di Mindhunter sanno bene quanto sia stato importante il BTK Killer per l’endgame di della serie, poiché Fincher e il suo team hanno presentato l’introduzione del criminale allo show durante la prima e la seconda stagione. Mentre Fincher ha espresso la speranza di tornare a proseguire la serie un giorno, ha anche parlato del fatto che la serie è morta per ora e non sta sviluppando nuovi episodi. Come ha detto il regista, “Non so se ha senso continuare. Era uno spettacolo costoso. Aveva un pubblico molto appassionato, ma non abbiamo mai ottenuto numeri che ne giustificassero il costo “.

Fincher ha aggiunto: “Sicuramente avevo bisogno di un po’ di tempo lontano. Eravamo tutti d’accordo per finire [la seconda stagione] e non avevamo un sacco di sceneggiature e un sacco di schemi e una Bibbia in attesa della terza stagione. Ammetto di essere stato un po come’ Non so se sono pronto a trascorrere altri due anni nel vespaio’“.

Nella sua intervista con Vulture, Fincher ha detto che Mindhunter lo ha costretto a trascorrere da sei a sette mesi all’anno per oltre tre anni a Pittsburgh per poter lavorare alla serie. “Avevamo fatto la prima stagione senza uno showrunner, con me impegnato costantemente nella serie settimana dopo settimana“, ha detto il regista. “Abbiamo iniziato a ricevere le sceneggiature per la seconda stagione, e alla fine ho guardato quello che c’era scritto e ho deciso che non mi piaceva niente. Così l’abbiamo gettata via e ricominciata da capo “.

Ultime notizie

The Conjuring: i proprietari della casa rivelano di aver vissuto eventi paranormali

I proprietari della casa che ha ispirato il film horror The Conjuring affermano di aver vissuto degli strani eventi...

Articoli correlati