Robbie Coltrane: 5 cose che Hagrid ci ha insegnato

Robbie Coltrane vanta una filmografia di tutto rispetto, ma noi lo ricorderemo per sempre come Hagrid di Harry Potter.

I fan di Harry Potter devono ancora riprendersi dalla morte di Alan Rickman (avvenuta nel gennaio 2016) e adesso devono fare i conti con un’altra scomparsa di uno dei personaggi più amati della saga: Hagrid, interpretato da Robbie Coltrane. La notizia della morte di Coltrane è giunta come un fulmine a ciel sereno nella giornata di venerdì 14 ottobre 2022, lasciando gli appassionati del maghetto più famoso del mondo nello sconforto più totale. Rubeus Hagrid è uno dei personaggi di Harry Potter a cui i fan si sono subito affezionati fin da Harry Potter e la pietra filosofale, già dal suo ingresso trionfale nella catapecchia sullo scoglio, in cui i Dursley si erano trasferiti momentaneamente dopo l’invasione di lettere di ammissione a Hogwarts nella casa di Privet Drive.

Leggi anche Robbie Coltrane, l’attore di Harry Potter è morto all’età 72 anni

L’attore che ha reso iconico il mezzogigante e guardiacaccia di Hogwarts, Robbie Coltrane, ha recitato in tantissimi film, tra i quali Goldeneye e Il mondo non basta della saga di James Bond, La vera storia di Jack lo squartatore – From Hell, Grandi speranze e la serie tv Crackers che gli valse anche il British Academy Television Awards e molto altro. Tuttavia, al di là delle sue molteplici interpretazioni, Coltrane verrà ricordato per lo più per la sua parte di Hagrid, tanto da ammetterlo lui stesso nella reunion del 20° anniversario di Harry Potter, Ritorno a Hogwarts: “Credo che sia la fine di un’era. Dieci anni della mia vita durante i quali i miei figli sono cresciuti guardando la saga. Sono certo che tutti quelli della generazione dei miei figli faranno vedere i film ai propri figli. Qualcuno guarderà questi film fra 50 anni. Sfortunatamente io non ci sarò… ma Hagrid ci sarà

I 5 motivi per cui Robbie Coltrane sarà Hagrid per sempre

1. Nato per essere Hagrid

Robbie Coltrane Hagrid
L’Hagrid di Robbie Coltrane abbraccia Harry Potter (Daniel Radcliffe) in una scena della saga

Sapete che l’autrice della saga, J.K. Rowling, nel momento in cui venne a conoscenza della realizzazione dell’adattamento cinematografico del suo primo libro, pensò fin da subito a Robbie Coltrane per la parte del Custode delle Chiavi e dei Luoghi di Hogwarts? Quando, infatti, le venne chiesto chi era la sua prima scelta per il personaggio, la Rowling rispose tutto d’un fiato “Robbie Coltrane for Hagrid“. Tra l’altro, l’attore conosceva di già la storia, in quanto aveva letto i libri, e non vedeva l’ora di calarsi nei panni del personaggio che l’avrebbe reso immortale.

Secondo l’autrice, Coltrane era l’Hagrid perfetto perché “il mezzogigante è un personaggio davvero amabile, piacevole e divertente, ma deve anche essere leggermente rude e credo che Robbie possa rendere tutto questo alla perfezione”. Coltrane non si è limitato a portare un personaggio sul grande schermo, ma si è totalmente calato nei suoi panni, facendo Hagrid suo, immedesimandosi nella sua personalità bonaria e a tratti innocente come un bambino.

2. Il mentore di cui ogni bambino avrebbe bisogno

Robbie Coltrane Hagrid
Robbie Coltrane nei panni di Hagrid in una scena della saga di Harry Potter

Hagrid è stato molto di più di un semplice guardiacaccia e Custode delle Chiavi e dei Luoghi a Hogwarts: possiamo dire che per Harry è stato il padre che non ha mai avuto e per noi, bambini di un tempo, il mentore di cui avevamo probabilmente bisogno in quel momento. Sempre pronto a dare consigli saggi e fidati e costantemente presente nel momento del bisogno, “Zio” Hagrid vede gli alunni di Hogwarts come suoi figli, a maggior ragione se consideriamo Harry Potter stesso.

Il mezzogigante introduce Harry al mondo nel primo film, consegnandolo ancora in fasce alla malefica casa dei Dursley in Privet Drive, e lo riconsegna alla vita nell’ultimo film, quando tutti pensavano che era morto. Hagrid ha visto crescere Harry ed è sempre stato vicino a lui e ai suoi amici in ogni momento, dando preziosi consigli anche quando non era autorizzato, pur di essere in qualche modo d’aiuto.

3. Colui che ha insegnato l’arte dell’accettazione

Robbie Coltrane Hagrid
Hagrid (Robbie Coltrane) insieme a Harry (Daniel Radcliffe), Ron (Rupert Grint) ed Hermione (Emma Watson)

Nella sua semplicità, nel corso di quasi un decennio, l’Hagrid di Robbie Coltrane ha impartito importanti lezioni di vita ai giovani protagonisti del film e anche ai piccoli spettatori. La maggior parte dei bambini coetanei di Harry, Ron ed Hermione sono cresciuti insieme alla saga e da essa hanno tratto anche insegnamenti significativi alla loro formazione. Mentre Silente è più un personaggio virtuoso come, appunto, può esserlo un Preside, Hagrid nel suo temperamento passionale è un amico fidato, uno “Zio” affettuoso, i cui insegnamenti talvolta arrivano più diretti di quelli impartiti da una figura più autorevole alla Silente.

Imponente, ma rassicurante, Hagrid è stato una fonte di ispirazione, che ci ha fatto capire quanto è importante accettare noi stessi per come siamo, disinteressandoci del chiacchiericcio di contorno e di quello che gli altri pensano di noi. Non solo, la sua integrità morale lo porta alla totale tolleranza, cercando sempre una motivazione alle azioni malvagie di terzi ed evitando giudizi basati sui soli pregiudizi. Non possiamo non riproporre una delle sue frasi motivazionali per eccellenza: “Io sono quello che sono, e non me ne vergogno. ’Non vergognarti mai’, diceva il mio vecchio papà, ’c’è qualcuno che ce l’avrà con te, ma non ne vale la pena’. E aveva ragione.

4. Un gigante gentile dal cuore tenero

Robbie Coltrane Hagrid
Hagrid (Robbie Coltrane) e Harry Potter (Daniel Radcliffe) ne La pietra filosofale

Un gigante gentile dal cuore tenero dai sentimenti nobili e puri come un bambino. Hagrid è la persona su cui si può contare, sempre e comunque, un po’ come se fosse il Santa Claus di Hogwarts; pronto a sostenere e difendere i suoi cari in qualsiasi occasione, anche rischiando di mettere a repentaglio la sua vita. Per questo motivo è stato spesso ingannato, in primis da Tom Riddle in persona, prima di diventare Lord Voldemort, a causa del quale fu espulso come studente di Hogwarts perché accusato di aver aperto la camera dei segreti e aver utilizzato il mostro nascosto al suo interno per uccidere una studentessa. La sua fisicità può incutere timore solo per un attimo, in quanto basta un brevissimo scambio di parole per comprendere l’indole bonaria del personaggio.

5. L’amore per gli animali

Robbie Coltrane Hagrid
Hagrid e Fierobecco in una scena di Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Al di là del suo rapportarsi agli alunni di Hogwarts, benché venga considerato uno “stupido bonaccione” dagli altri insegnanti, è significativa la lealtà dimostrata più volte nei confronti di Silente, tanto da non tollerare alcuna persona che provi solo a parlar male del Preside di Hogwarts. E, tornando al suo cuore tenero, vogliamo parlare della sua passione per gli animali? Hagrid, nel corso di tutti i film, è sempre alle prese con la cura di qualche strano animale. Più sono pericolosi più lui ne è affascinato, tanto che il suo sogno è quello di riuscire ad addomesticare un drago. Ogni volta, però, a causa di qualche vicissitudine è costretto a separarsene e la sua commozione non può far altro che farci empatizzare ancora di più con lui e con tutto ciò che rappresenta.

Articoli correlati