Tutti pazzi per Mary: le 10 scene cult del film con Cameron Diaz

Tutti pazzi per Mary dei fratelli Farrelly è una delle commedie demenziali meglio riuscite di tutti i tempi. Grazie a una scrittura sempre efficace, la sua comicità ha resistito anche ai suoi 20 anni di età. Ecco le scene più esilaranti del film.

- Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2018 11:57 - Tempo di lettura: 5 minuti

Vent’anni e non sentirli. Era il 1998 quando Peter e Bobby Farrelly regalarono al mondo quella piccola grande perla del cinema demenziale che è Tutti pazzi per Mary (There’s Something About Mary). Tutto il film è un crescendo di situazioni assurde ed esilaranti, che culminano nell’inevitabile finale romantico: al centro della storia, la bellissima e simpaticissima Mary Jensen (Cameron Diaz), corteggiata fin dai tempi del liceo dal timido e impacciato Ted Stroehmann (Ben Stiller). Nonostante il loro primo (e unico) appuntamento non vada nel migliore dei modi, Ted non riesce a togliersi dalla testa quella sorridente ragazza bionda e, dietro consiglio dell’amico Dom (Chris Elliott) ingaggia l’investigatore privato Pat Healy (Matt Dillon) per ritrovarla. Il fascino irresistibile della protagonista femminile non manca un colpo: uno dopo l’altro, tutti cadono ai suoi piedi fino a un’ultima, epica, scena corale.

Ma quali sono i momenti più divertenti del film? In questo focus dedicato a Tutti pazzi per Mary dei fratelli Farrelly li ripercorriamo uno a uno, pronti per il prossimo rewatch.

1. È proprio come togliere un cerotto!

Dopo averla timidamente corteggiata e – soprattutto – dopo che Mary prende in mano la situazione e invita Ted al ballo, arriva finalmente il fatidico giorno del primo appuntamento. Mary è bellissima nel suo abito azzurro, Ted…Ted fa quello che può. Il buon cuore del ragazzo non è ben recepito dalla famiglia di lei e, in preda all’imbarazzo, si ritrova a rifugiarsi in bagno, dove è colto da un piccolo incidente.

2. Cerco dottore sensibile, bianco, anglosassone, protestante

tutti pazzi per mary cinematographe

Messosi sulle tracce di Mary, Pat Healy non perde neanche una conversazione della ragazza e finisce – ça va sans dire – per prendersi una cotta per lei. Per arrivare a far breccia nel suo cuore, però, il rozzo investigatore si cuce addosso un personaggio basato sull’uomo dei sogni di Mary, che la ragazza descrive accuratamente alle sue amiche in una divertentissima conversazione tra donne attorno al tavolo da pranzo.

3. Carrozzeria da sballo: affermativo.

tutti pazzi per mary cinematographe

Sempre durante le sue intercettazioni, Healy non si risparmia dal guardare di nascosto Mary anche durante i suoi momenti più intimi. Non considera, però, che accanto alla bella ragazza abita anche la vicina vecchia a rattrappita Magda (Lin Shaye) e che un binocolo molto potente potrebbe inquadrare il paesaggio sbagliato.

4. Lo tengono in una gabbia?

Finalmente arriva il momento di Healy per entrare in scena e presentarsi alla bella Mary. Avendola osservata, è al corrente della generosità della bella protagonista nei confronti dei diversamente abili: per fare colpo, allora, Pat decide di giocarsi la carta del volontariato, fingendo di occuparsi di alcuni ragazzi speciali. Il risultato è il trionfo del politicamente scorretto.

5. In Nepal la gente mi chiama “Kin Tan Ti”

Inutile negarlo: Healy è protagonista di alcune delle scene più divertenti di tutto il film. In una di queste – sempre per fare colpo su Mary – l’investigatore droga il cagnolino Puffer per mostrare alla sua bella e alla vicina Magda la sua dimestichezza coi cani. Purtroppo, la dose che Pat dà a Puffer è decisamente eccessiva per un cagnolino della sua taglia e la situazione precipita rovinosamente.

6. Tutti pazzi per Mary e la scena Addominali in sette minuti

tutti pazzi per mary cinematographe

Ma torniamo al protagonista maschile del film, Ted. Resosi conto di essere stato ingannato da Healy, il romanticone decide di andare a trovare Mary direttamente a Miami. Lungo il tragitto, ha l’ingenuità di dare un passaggio a un autostoppista dalle idee imprenditoriali molto chiare. Purtroppo per Ted, il suo ospite è anche un assassino: fermati dalla polizia, Ted sarà arrestato. In prigione assistiamo a un esilarante interrogatorio basato tutto sull’equivoco e il doppio senso.

7. Ti ricordi la malaria, il tifo, quella brutta forma di herpes genitale?

Tra Healy e Mary le cose sembrano mettersi bene, almeno finché un amico della ragazza, Tucker (Lee Evans), non smaschera il cumulo di bugie che l’investigatore ha messo su pur di attirare l’attenzione della protagonista. Per evitare che Mary rompa con lui, Pat decide allora di prenderla in contropiede e – aiutato dal suo amico cocainomane – simula un’esageratissima conversazione sul suo sedicente passato nei Corpi di Pace.

8. Una delle scene più belle di Tutti pazzi per Mary: È gel per capelli?

tutti pazzi per mary cinematographe

Leggi anche Cameron Diaz: “Mi sono praticamente ritirata dalla recitazione”

Arriviamo alla scena più famosa e (forse) divertente del film: dopo tante peripezie, Mary e Ted riescono finalmente ad andare a cena. Per stemperare la tensione del pre-appuntamento, il personaggio interpretato da Ben Stiller pensa bene di masturbarsi. Colto di sorpresa dall’arrivo di Mary, Ted non si rende conto che qualcosa è rimasto attaccato al suo orecchio sinistro.

9. Di che razza è Puffy?

Non c’è pace per il povero Puffer. Dopo aver ingurgitato una dose spropositata di tranquillanti, il cagnolino diventa nuovamente il bersaglio degli stupefacenti di Healy. Per rendere il cane isterico (e scagliarlo contro Ted),infatti, l’investigatore interpretato da Matt Dillon lancia con la fionda qualcosa di estremamente eccitante. Ted e Puffer si scontreranno, dunque, in una lotta all’ultimo sangue sul pavimento di casa di Mary.

10. Tutti pazzi per Mary: il finale del film

tutti pazzi per mary cinematographe

Tra colpi di scena, rivelazioni di identità nascoste e l’ingresso a sorpresa del giocatore di football americano Brett Favre, la storia d’amore tra Ted e Mary sembra arrivare al capolinea. Poco prima, però, del turning point romantico, a casa della protagonista esplode una magnifica scena corale, in cui a farla da padrone è Woogie – personaggio sino ad allora rimasto nell’ombra.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO