Oscar 2022: il meglio e il peggio in 10 momenti cruciali

L'edizione dei premi Oscar 2022 sembra destinata a diventare una delle più chiacchierate della storia. Ripercorriamo insieme i momenti migliori e peggiori della serata.

La 94esima edizione degli Academy Awards rimarrà come una delle più surreali e sconvolgenti della storia. Nonostante tutto lo staff tecnico abbia fatto del suo meglio per strutturare la cerimonia nei minimi dettagli, è stato proprio l’unico momento fuori copione ad avere i riflettori puntati addosso. Stiamo ovviamente parlando dello schiaffo dato da Will Smith a Chris Rock. Il confronto ha – in parte – oscurato il grande lavoro svolto per la serata, come la conduzione accattivante e coinvolgente del trio composto da Regina Hall, Amy Schumer e Wanda Sykes, i molti premi ricevuti da Dune e il trionfo di CODA. Ecco i momenti migliori e peggiori della notte più attesa dagli amanti del cinema.

1. Oscar 2022: le sorelle Williams aprono le danze

oscar-Cinematographe.it

Sono state le campionesse di tennis Serena e Venus Williams a dare il via alla serata. Le sorelle sono state chiamate sul palco per annunciare l’attesissima esibizione di Beyoncé, che si è lanciata sulle note di Be Alive. Alla storia della famiglia Williams è dedicato il film King Richard, pellicola grazie alla quale Will Smith ha conquistato il chiacchieratissimo Oscar per il migliore attore.

2. L’omaggio di Jamie Lee Curtis a Betty White

oscar-Cinematographe.it

Il momento In Memoriam si è concluso con un commovente tributo alla grande Betty White, famosa anche per il suo impegno per la salvaguardia degli animali. L’attrice Jamie Lee Curtis ha omaggiato la compianta star di Hollywood portando in braccio sul palco un cucciolo di cane e indossando un abito della stilista Stella McCartney, realizzato con materiali sostenibili e non di origine animale.

3. Kenneth Branagh ce la fa!

Oscar- Cinematographe.it

Kenneth Branagh, oltre ad aver scritto la storia degli Oscar in qualità di primo artista ad aver ricevuto 7 nomination in 7 categorie diverse nel corso di tutta la sua carriera, è riuscito finalmente a stringere tra le mani il suo primo Oscar: la sua pellicola Belfast è stata premiata per la migliore sceneggiatura originale.

4. Oscar 2022: standing ovation per CODA 

CODA - I Segni del cuore - Cinematographe.it

Il film CODA diretto da Sian Hedersu si è aggiudicato il premio Oscar più importante e ambito: quello come miglior film. La pellicola ha avuto la meglio sul favorito in gara, Il potere del cane di Jane Campion, la quale ha comunque potuto sfoggiare la statuina per la miglior regia. La vittoria è stata accompagnata da una standing ovation da brividi, con gli applausi della platea nella lingua dei segni.

5. Troy Kotsur: primo attore sordo a trionfare come miglior attore

oscar-Cinematographe.it

Con la sua vittoria come miglior attore non protagonista per CODA, Troy Kotsur è il primo uomo sordo a ricevere un Oscar come migliore attore non protagonista. A consegnare il premio nelle mani dell’artista è stata l’attrice premio Oscar per Minari Youn Yuh-Jung. Kotsur, in un discorso molto commovente, ha dedicato il suo Oscar: “alla comunità dei sordi, alla comunità CODA e alla comunità dei disabili. Questo è il nostro momento” e al padre: ” Papà, ho imparato tantissimo da te, ti vorrò sempre bene, sei il mio eroe “.

6. Ariana DeBose: la prima afro-latina queer a vincere l’Oscar

Importante traguardo anche per Ariana DeBose, la prima attrice afro-latina e queer e vincere un premio Oscar, ottenuto grazie alla sua performance nel West Side Story di Steven Spielberg, dove ha interpretato il ruolo di Anita. Nel 1962 Rita Moreno vinse per lo stesso ruolo, diventando la prima attrice latinoamericana a ricevere il suddetto premio.

7. I pulp Oscar

oscar-Cinematographe.it

A 28 anni dall’uscita di Pulp Fiction, Uma Thurman, Samuel L. Jackson e John Travolta ci hanno deliziati sul palco replicando l’iconica sequenza di ballo. Il trio è stato chiamato sul palco per annunciare il premio Oscar al miglior attore. Nel 1995 sia Thurman e Jackson erano stati candidati per le loro performance nel film di Tarantino, venendo però sconfitti, rispettivamente, da Dianne West e Martin Landau.

8. Il trio nostalgico

oscar-Cinematographe.it

“Penso che momenti come questo dovrebbero essere sinceri e brevi”, ha detto il regista Francis Ford Coppola, in piedi sul palco insieme a Robert De Niro e Al Pacino in onore del 50 º anniversario del primo film della trilogia de Il padrino. Coppola ha poi ringraziato due persone che non ci sono più: Mario Puzo, l’autore del romanzo Il padrino e il produttore Robert Evans, e ha infine concluso il discorso con la frase: “Grazie! Viva l’Ucraina!”.

9. Il pugno di Will Smith a Chris Rock

Oscar 2022, Will Smith Chris Rock - Cinematographe.it

Alla sua terza nomination agli Oscar, Will Smith quest’anno ce l’ha fatta: è suo il premio per il miglior attore protagonista, grazie alla sua interpretazione in King Richard. La vittoria è stata però oscurata dall’attore stesso, a causa del pugno che ha sferrato contro il comico Chris Rock, in seguito ad un’infelice battuta da parte di quest’ultimo nei confronti della moglie di Smith, Jada Pinkett. Will ha provato a giustificare il suo gesto durante il suo discorso della vittoria con la frase: “L’amore ti fa fare cose folli”.

Leggi anche Will Smith e Chris Rock: una questione di schiaffi e onore

10. Il monologo di Amy Schumer agli Oscar 2022

oscar-Cinematographe.it

Dopo l’episodio tra Will Smith e Chris Rock, per tranquillizzare la serata, Amy Schumer si è lanciata in ciò che sa fare meglio: i suoi taglienti e dissacranti monologhi. A proposito del film Netflix Don’t Look Up, l’attrice e comica ha steso il pubblico con una serie di gag indirizzate a Leonardo DiCaprio: “Cosa posso dire di lui? Sta facendo così tanto per il pianeta al fine di garantire un futuro migliore alle sue fidanzatine.” Nonostante i volti increduli delle star in sala,  Leo non sembra essersela presa!

Tags: Oscar

Articoli correlati