Il Re Leone, Cinematographe.it

Il rischio è molto elevato con un materiale delicato come Il re leone, cartone animato che nel 1994 aveva frantumato il botteghino a livello globale. Una colonna sonora incisiva e figlia di un compositore, il Premio Oscar Hans Zimmer, che aveva contribuito a rendere vibrante e sensazionale ogni singolo passaggio del film animato. Il re leone viene ritenuto ancora adesso uno dei prodotti sfornati dalla Disney più amati e “glorificati” da almeno due generazioni di spettatori. L’anima e il punto di forza distintivo del film verrà rispettato in questo rifacimento in live action?

Il re leone (2019): la colonna sonora non perde mai di definizione

re leone 2019 colonna sonora cinematographe.it

Oltre a ricomporre, sotto il profilo visivo, i frame chiave della pellicola senza modificare le parti più essenziali dalla versione animata, la colonna sonora trova una sua dimensione riponendo il massimo rispetto nei confronti del lavoro mastodontico a cura di Hans Zimmer nel ’94. L’orchestra impiegata non tradisce lo spirito del cartone e offre brani come Il Cerchio della Vita, Sarò Re, Hakuna Matata e L’Amore è nell’Aria Stasera con una forza espressiva ancora più marcata.

Il re leone (2019): recensione del film Disney

Si cerca di trasporre al cinema una riproposizione in live action che ha intenzione di rivelare un manto pregno di epicità, pronto a distendersi e dispiegarsi lungo l’intera durata del lungometraggio. La musica gioca un ruolo fondamentale nel potenziamento della tecnologia messa in campo dal regista Jon Favreau e i supervisori degli effetti speciali. La magia viene ricreata grazie al matrimonio tra apporto visivo e composizione sonora accurata, che rappresenta il pregio più rilevante de Il re leone (2019).

Il re leone (2019): squadra che vince non si cambia

re leone 2019 colonna sonora cinematographe.it

Al comando della colonna sonora ritroviamo, a distanza di 25 anni, Hans Zimmer assieme ad Elton John, illustri artisti che non possono mancare all’appuntamento più atteso dell’anno. Novità assoluta del progetto è la new-entry Beyoncé Knowles-Carter che presta la voce a Nala nella versione originale, occupandosi anche della stesura di un brano inedito dal titolo Spirit. La collaborazione risulta vincente per rispolverare un classico Disney con rinnovato vigore e cura nei dettagli. Il personaggio di Nala acquista maggiore spessore nell’economia del racconto, con una presenza scenica importante in grado di oscurare la figura di Simba.

Il re leone (2019) dovrebbe soffrire dell’influenza pop e dell’approccio più scanzonato in termini di tonalità e ritmi, ma prevale l’intenzione di non scardinare la solida impalcatura che ha reso il film animato privo di difetti. Non si celebra una sonorità più moderna ma viene esaltato il registro maturo che ha contraddistinto il cartone originale. Sarò Re ne è un fulgido esempio da mettere in evidenza: nella versione italiana, Massimo Popolizio presta la voce al villain Scar contribuendo a trasformare un brano potenzialmente accessibile in un monologo cupo e ricco di terrificanti sfumature.

Il re leone (2019): il ruolo chiave del duo Marco Mengoni ed Elisa

il re leone 2019 colonna sonora cinematographe.it

I riflettori sono tutti puntati su due cantautori che hanno saputo conquistare milioni di fan in tutto il mondo. Nel doppiaggio nostrano troviamo Marco Mengoni ed Elisa Toffoli, rispettivamente nei panni di Simba e Nala da adulti. Rappresentano una scommessa da scoprire e sviscerare nel film, che riesce a brillare di luce propria durante la riproduzione del brano L’Amore è nell’Aria Stasera: la loro unione è armoniosa e tentano, con successo, di enfatizzare maggiormente il delicato passaggio nella quale i due protagonisti si rendono conto di avere in pugno il destino dell’intera specie animale.

Il re Leone: i doppiatori italiani del live action Disney

La componente romantica non emerge di prepotenza, rimane sottile, ma allo stesso tempo ricca di candore. Un equilibrio ricercato e disposto in maniera ottimale, dove i due cantanti possono esibirsi in un canto libero da pregiudizi e limiti imposti dai produttori. Ottenendo la piena approvazione dallo stesso Jon Favreau, il duo Mengoni-Elisa ci delizia con una collaborazione esclusiva, che potrebbe evolversi in futuro a detta della stessa cantante.

Il re leone (2019): musiche evocative che riescono a lasciare il segno

il re leone 2019 colonna sonora cinematographe.it

In definitiva si è di fronte a una colonna sonora che emoziona e valorizza le location e i personaggi riprodotti in computer grafica, facilitando il lavoro svolto da Favreau nella direzione del film. A differenza di Aladdin (2019) di Guy Ritchie, non si vanno a modificare i testi o le sonorità della partitura musicale, in un’operazione che si distingue per la resa rispettosa del materiale originale.

Hans Zimmer gestisce il progetto con un entusiasmo senza pari, coinvolgendo artisti internazionali nel processo di realizzazione (tra cui la sempreverde Beyoncé in una prova canora impeccabile). La versione italiana non tradisce le aspettative, con voci elettrizzanti in grado di tenere testa al traguardo tecnico abbacinante stabilito dagli effettisti.

La versione live action de Il re leone è prodotta da Fairview Entertainment e Walt Disney Pictures e uscirà nei nostri cinema il 21 agosto distribuita da Walt Disney Italia.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto