RomaFF14 – That Click: recensione del film di Luca Severi

la recensione di That Click (2019), il film documentario diretto da Luca Severi sulla vita e le fotografie di Douglas Kirkland.

Non poteva esserci cornice migliore per la prima apparizione pubblica di That Click se non quella offerta alla 14ma edizione della Festa del Cinema di Roma, laddove la pellicola è stata presentata nella sezione Riflessi. Lo schermo deputato ad accogliere l’anteprima del documentario diretto da Luca Severi sulla vita e le fotografie di Douglas Kirkland è stato quello allestito nell’Auditorium del MAXXI di Via Guido Reni, la stessa location che nell’ottobre del 2017 aveva ospitato una preziosissima mostra con le immagini più iconiche del celebre fotografo canadese, salito alla ribalta grazie al servizio fotografico realizzato per la rivista Look Magazine, dove appena ventiquattrenne immortalò Marilyn Monroe tra le lenzuola.

That Click: un ritratto biografico sulla vita e la carriera di Douglas Kirkland

Douglas Kirkland è stato tra i protagonisti degli anni d’oro di Life Magazine, con indimenticabili servizi dedicati al mondo della moda e dello spettacolo. I suoi ritratti includono, tra gli altri, Audrey Hepburn, Coco Chanel, Nicole Kidman, Leonardo Di Caprio, Mick Jagger, Andy Warhol e tantissimi italiani come Bernardo Bertolucci, Sophia Loren e Marcello Mastroianni. Insomma non c’è volto noto dello Star System, dello show business, della moda e della politica che non sia stato immortalato dall’obiettivo della sua macchina fotografica. Contemporaneamente ai ritratti, ha lavorato su quasi 170 set cinematografici, tra cui 2001: Odissea nello spazio, Titanic, New York, New York, Moulin Rouge, “fermando l’immagine” in movimento.

That Click: un viaggio nella storia del cinema e dello spettacolo attraverso gli scatti di un grande fotografo

That Click Cinematographe.it

I suoi scatti sui set e gli innumerevoli ritratti da lui realizzati nell’arco di una straordinaria carriera diventano così protagonisti di un affascinante viaggio nella storia del cinema, dello spettacolo e non solo. Un viaggio che passa attraverso le immagini e le testimonianze raccolte dall’autore al seguito di Kirkland che racconta e si racconta con grande sincerità tra aneddoti, ricordi, eventi e backstage. Severi ha l’occasione unica e la sfrutta al meglio di pedinarlo tra passato e presente, con materiali d’archivio e una pioggia di scatti che creano dei riusciti intrecci spazio-temporali.

That Click: una biografia classica nella forma impreziosita da un vero parterre de rois

That Click Cinematographe.it

Il risultato è una biografia classica nella forma, nello stile e nella composizione, la cui mission è quella di rendere omaggio al lavoro del fotografo, concedendo allo spettatore anche delle parentesi che ci portano alla scoperta della sua sfera privata con le interviste alla moglie  e al figlio Mark, che riavvolgono le lancette dell’orologio sino all’infanzia del protagonista. Pubblico e privato si cedono di volta in volta il testimone in un palleggio insistito tra osservazione e talking heads, con un  parterre de rois davvero notevole a fungere da coro greco (con nomi del calibro di Sharon Stone, Nicole Kidman, Michelle Williams, Baz Luhrmann, Luca Guadagnino, Andy Garcia, Tracee Ellis Ross, Gerd Ludwig, Herbie Hancock). Il tutto per offrire al fruitore l’occasione di entrare in contatto con le due facce della stessa medaglia. Ma a conti fatti più delle parole a catturare l’attenzione dello spettatore è la possibilità di fare proprie le centinaia di foto firmate da Kirkland, che Severi fa moltissima attenzione a valorizzare al massimo, lasciando ad esse il palcoscenico principale.

Regia - 2
Sceneggiatura - 2
Fotografia - 3
Sonoro - 3
Emozione - 2

2.4

Articoli correlati