Watchmen HBO, cinematographe.it

Tra i grandi fan dell’apprezzatissimo adattamento di Watchmen curato da Damon Lindelof per HBO c’è anche Kevin Smith.

Questo è stato un grande anno per l’intrattenimento di stampo più tradizionalmente geek. Crisis on Infinite Earths e Star Wars: L’ascesa di Skywalker hanno chiuso un 2019 che ha visto sugli schermi anche Avengers: Endgame oltre a molti altri film ispirati alla cultura pop che hanno raccolto un grandissimo succeso. Un momento forte per molta gente nei circoli geek è stato anche il ritorno di Jason Mewes e Kevin Smith nei panni di Jay e Silent Bob nel reboot di Jay & Silent Bob. Smith, che ha scritto e diretto quel film, ha detto, tuttavia, che Watchmen della HBO rappresenta la sua produzione preferita di quest’anno che sia avvia verso la sua conclusione. Durante una conversazione con il suo co-conduttore di Fatman Beyond, Marc Bernardin, ha spiegato perché. Smith e Bernardin – che ha lui stesso recentemente intervistato lo showrunner di Watchmen, Damon Lindelof – avevano molto da dire sulla serie di Watchmen. Kevin Smith ha detto che è stato così bravo da convincere sua moglie – che di solito sta lontana da queste cose – a guardare lo show insieme a lui.

Watchmen, Star Wars: Episodio 9 Kevin Smith Cinematographe.it

“È stato un sogno che si è avverato”, ha detto Smith. “Era tutto quello di cui parlavamo da bambini, dicendo: “Immaginate se qualcuno prendesse questa m***a seriamente”. Ma Damon Lindelof, invece di dire “Ti darò i Watchmen che conosci”, ha detto: “Ti mostrerò i Watchmen che mi hanno ispirato, e per me va bene. Non posso parlare per Alan Moore, ma come non amare ciò che è diventato uomo? È stato follemente innovativo, ha catturato la mia immaginazione, mi sembrava di essere in Watchmen senza essere Watchmen. Non hanno esagerato nel servizio ai fan, ma ce n’era così tanto che si vedeva che era stato fatto con mani amorevoli. Ogni episodio è stato emozionante per me”. In particolare ha elogiato molto Regina King e Jeremy Irons, dicendo che all’inizio non capiva la trama legata al personaggio di Irons, ma alla fine gli è piaciuto molto quando ha visto dove stava andando a parare. “Watchmen è stata la mia cosa preferita quest’anno e questo include anche il mio film”, ha detto Smith, osservando che all’inizio era seccato che la serie uscisse settimanalmente piuttosto che essere qualcosa di cui i fan potessero abbuffarsi, ma aggiungendo che alla fine ha dovuto “imparare di nuovo a vivere l’attesa del nuovo episodio, come quando eravamo bambini”.

 

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

[js-disqus]

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE