Visioni Fantastiche: il Festival di Cinema di Ravenna dedicato alle scuole

Il Festival di Cinema Visioni Fantastiche prenderà vita a Ravenna dal 21 al 29 ottobre tra anteprime e un Concorso Internazionale di corti e lungometraggi .

Ravenna. Il 3 aprile 2019 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Nuovo Festival di Cinema della città: Visioni Fantastiche. Ravenna è pronta a proporre al proprio pubblico un nuovo interessante festival cinematografico che avrà luogo dal 21 al 29 ottobre 2019, anticipato da un’anteprima il 5 ottobre, presso il Palazzo del Cinema e dei Congressi, in Largo Firenze 1 nel capoluogo Romagnolo.

Durante la conferenza stampa sono intervenuti vari protagonisti del mondo dello spettacolo e della formazione della città: Franco Calandrini, Direttore Artistico Visioni Fantastiche, Maria Martinelli, Responsabile Comunicazione Start Cinema, Agostina Melucci, Dirigente Ufficio X – Ambito Territoriale di Ravenna, Paola Di Natale, Coordinamento Laboratori Visioni Fantastiche e infine Maria Grazia Bartolini, Coordinatrice pedagogica UO Qualificazione del Comune di Ravenna.

Visioni Fantastiche è stato ideato e realizzato dalla società cooperativa Start Cinema – già organizzatrice dello storico Ravenna Nightmare Film Fest, che quest’anno celebrerà la sua XVII edizione. Visioni Fantastiche è una vera novità nell’ambito artistico e formativo della città di Ravenna poiché è una manifestazione dedicata alle scuole, di ogni ordine e grado del Comune, e sarà realizzato nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR e MIBAC.

Visioni Fantastiche cinematographe.it

Visioni Fantastiche: il Festival di Ravenna dedicato alle scuole

Infatti i ragazzi degli istituti del comprensorio ravennate potranno partecipare attivamente alla manifestazione in qualità di spettatori, giurati e destinatari di laboratori e Master Class dedicati alla teoria e alla pratica della settima arte. Tutte le proiezioni saranno gratuite e i film interessati saranno opere di fiction e d’animazione, di lungo e corto metraggio, riconducibili al genere fantastico e a tutte le sue declinazioni.

Il Comune di Ravenna ha inoltre concesso il patrocinio all’iniziativa, che potrà contare sulla collaborazione con importanti realtà come l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna, la FICE – Federazione Italiana Cinema d’Essai, il Festival Letterario GialloLuna NeroNotte a l’A.S.C.I.G. – Associazione per gli scambi Culturali fra Italia e Giappone. Inoltre il Festival Visioni Fantastiche rientra tra le iniziative patrocinate dal comune per le quali gli istituiti comprensivi possono usufruire del Fondo a copertura delle spese di trasporto, approvato dall’assessora alla Pubblica Istruzione.

La manifestazione prevederà un Concorso Internazionale di corti e lungometraggi, suddiviso in cinque sezioni, corrispondenti alle fasce di età a cui apparterranno i giovani spettatori. Le cinque fasce di età in cui saranno divisi i “Visionari” sono 6+9+12+16+, e 18+, che supereranno dunque le categorie del nostro sistema scolastico elementari, medie e superiori. A questo Concorso si aggiungeranno Laboratori e Master Class incentrati sull’apprendimento del linguaggio cinematografico realizzati grazie alla collaborazione di registi, critici, educatori e altri professionisti del settore che permetteranno ai giovani coinvolti nel festival di acquisire conoscenza sia sulla teoria sia sulla pratica del cinema.

Visioni Fantastiche

Visioni Fantastiche: un Festival aperto agli amanti del cinema

Oltre a quelle già presentate saranno previste altre interessanti sezioni. Maria Martinelli e il direttore artistico Franco Calandrini hanno sottolineato l’impegno da parte dell’organizzazione nel portare a Ravenna altri maestri dopo David Lynch e nell’ampliare la platea di Visioni fantastiche, grazie ad attività parallele aperte al pubblico di appassionati a cui vi potrà partecipare qualsiasi potenziale spettatore.

Le Anteprime Fantastiche prevederanno la programmazione di pellicole in anteprima nazionale nelle serate del Festival, di cui sono previsti gli incontri con il cast dei film in concorso e con gli ospiti della manifestazione. La sezione Omaggio ai maestri ospiterà retrospettive su grandi registi della storia del cinema: quest’anno verrà realizzata una retrospettiva dedicata al grande maestro dell’animazione giapponese Hayao Miyazaki.

All’interno del Festival ci sarà anche una sezione particolare, Special selection, che proporrà una selezione di contenuti provenienti da manifestazioni affini e si appoggerà al Kurtzfilmtage di Oberhausen, festival noto fra gli appassionati per aver ospitato nel 1962 la firma del manifesto del nuovo cinema tedesco da parte di celeberrimi registi come Werner HerzogWim WendersRainer Werner Fassbinder ed Edgar Reitz. Ravenna e tutta la Romagna saranno promotori di una nuova interessante iniziativa che guarda al cinema come ad uno strumento di cultura e di apprendimento, un’occasione per crescere, educare al bello e favorire il pensiero critico.

Articoli correlati