Verna Bloom Cinematographe.it
Scopri il nostro Shop Online

Verna Bloom, che è apparsa in Animal House e ha lavorato con artisti del calibro di Martin Scorsese, è morta il 9 gennaio a Bar Harbor, nel Maine

Verna Bloom aveva 80 anni.La causa della sua morte sono state delle complicazioni della demenza, come ha affermato la sua famiglia. Sebbene la Bloom sia apparsa ampiamente in teatro e in televisione, è particolarmente nota per il suo lavoro cinematografico. Uno dei suoi ruoli memorabili è arrivato nella commedia del 1978 di John Landis Animal House, in cui è apparsa nel ruolo della moglie ubriaca e depravata del tormentato Dean Wormer.

È apparsa anche in tre film di Martin ScorseseStreet Scenes (1970), L’ultima tentazione di Cristo (1998) e After Hours (1985) – e due di Clint Eastwood: Lo straniero senza nome (1973 ) e Honkytonk Man (1982).

Verna Bloom è nata a Lynn, Massachusetts, nel 1938. Dopo essersi laureata alla Boston University, si è trasferita a Denver e ha fondato un teatro locale. Trasferitasi a New York a metà degli anni ’60, ha interpretato Charlotte Corday nel revival di Broadway di Marat / Sade e, poco dopo, su raccomandazione dello scrittore / storico Studs Terkel, ha esordito nel cinema in Medium Cool di Haskell Wexler (1969), in cui interpretava una giovane madre intrappolata nella violenza di strada della Convention democratica del 1968 a Chicago. Per la sua interpretazione, è stata nominata migliore attrice protagonista e miglior attrice non protagonista dalla National Society of Film Critics.

La Bloom ha realizzato il sogno della vita recitando con Frank Sinatra nel film televisivo in due parti Contract on Cherry Street (1977), e poi nel western elegiaco di Peter Fonda The Hired Hand (1981).