Toy Story 4: quante scene post-credits ha il film Pixar?

Toy Story 4 sta per arrivare nei cinema italiani: state pronti a rimanere in sala fino alla fine dei titoli di coda per vedere le varie scene post-credits.

Nove anni dopo la fine della trilogia, Toy Story è pronto a tornare nelle sale con il quarto film della saga che espande ancor di più la storia di Woody e i suoi amici con le loro ultime avventure e dei nuovi personaggi tutti da scoprire. Il primo capitolo della serie, uscito nell’ormai lontano 1995, rappresentò l’ingresso della Pixar all’interno del mondo animato digitale, facendo esordire con il botto la casa delle idee e lanciandola verso l’olimpo degli studios cinematografici tanto da essere acquisita nel 2006 nientemeno che dal colosso Disney. Sia giovani che adulti si innamorarono sin da subito dell’incredibile originalità della storia ma, soprattutto, dei giocattoli protagonisti che abitavano la stanza del bambino Andy in cui ognuno di noi poteva facilmente identificarsi. Chi non ha immaginato almeno una volta che, una volta chiusa la porta della propria camera, anche i propri pupazzi, bambole e soldatini si sarebbero animati come per magia proprio come avveniva nella pellicola Pixar?

Toy Story 4: in arrivo una serie di cortometraggi su Forky

Data l’enorme popolarità riscossa nei cinema di tutto il mondo era inevitabile che prima o poi sarebbe arrivato un sequel, per il quale non si dovette attendere più di tanto. Nel 1999, Toy Story 2 arrivava nelle sale eguagliando il successo del suo predecessore in termini di guadagni e amore da parte del pubblico ma, in seguito, ci vollero ben 11 anni prima di rivedere i personaggi sullo schermo con quella che doveva essere la fine della loro storia.

Toy Story 3 sembrava concludere degnamente le peripezie di Woody, Buzz e compagnia se non fosse per gli incassi stratosferici ottenuti, diventando il primo film d’animazione a superare la soglia del miliardo di dollari a livello mondiale, che spinsero la Pixar a valutare le idee per un quarto capitolo. Lo sceneggiatore Andrew Stanton, candidato all’Oscar proprio per Toy Story, Alla Ricerca di Nemo e Wall-E, prese in mano il progetto, facendosi aiutare dalla sceneggiatrice Stephany Folsom e dal regista Josh Cooley per portare prima o poi Toy Story 4 in vita. Dopo quasi un decennio, questi ultimi sono pronti a mostrare il proprio lavoro al pubblico.

Toy Story cinematographe.it

Toy Story 4: la storia di Woody e amici non è ancora finita

Come viene mostrato dai vari trailer, il film vedrà Woody dirigersi verso una nuova avventura per recuperare il nuovo giocattolo preferito di Bonnie, una forchetta parlante che la bambina ha denominato Forky, il quale sembra totalmente disinteressato ad essere ridotto a mero compagno di giochi. Durante il suo cammino, il nostro amato cowboy incontrerà dei giocattoli privi di proprietario come la bambola Gabby Gabby, i pupazzi Ducky e Bunny e l’action-figure Duke Caboom, oltre che riunirsi con alcuni personaggi storici che avevamo lasciato indietro come la bambola di porcellana Bo Peep, che avevamo visto per l’ultima volta in Toy Story 2.

Toy Story 4 – intervista video a Benji & Fede e Riccardo Cocciante

Con l’arrivo di questo quarto capitolo nei cinema, i fans stanno iniziando a chiedersi se sia veramente il caso di rimanere in sala fino alla fine dei titoli di coda, un’usanza che si sta estendendo oltre i film dell’Universo Cinematografico Marvel. Per la fortuna degli interessati, possiamo confermare sin da ora che Toy Story 4 ha diverse scene post-credits che si intervalleranno nel corso dei titoli di coda, con una scena extra che si rivelerà proprio sul finire della lunga lista di nomi che hanno partecipato alla creazione della pellicola. Nonostante sia sempre un atto positivo rimanere in sala fino alla comparsa dello schermo nero, gli spettatori avranno ben cinque motivi in più per prolungare la loro permanenza al cinema così da godersi i piccoli omaggi che la Disney-Pixar ha in serbo per concludere la saga.

Toy Story cinematographe.it

Toy Story 4: ben cinque scene post-credits per concludere il film

Non rivelando il contenuto di queste cinque scene post-credits, possiamo comunque anticiparvi che nessuna di queste crea in alcun modo un collegamento con un possibile sequel del film. Fino ad ora, la Disney non si è espressa sui suoi piani futuri relativi alla saga di Toy Story, lasciando intendere che forse questo capitolo potrebbe rappresentare realmente la fine della storia di Woody e amici. Un altro indizio in tal senso è la conferma, da parte della nota casa di produzione, di volersi focalizzare per i successivi anni solamente su progetti totalmente originali, mettendo da parte, almeno per qualche tempo, le idee per eventuali sequel di film d’animazione già affermati. I loro piani sembrano quindi essere diretti verso un vero e proprio ritorno agli albori, con progetti eccentrici e fuori dal comune come la prossima pellicola Onward, la quale arriverà nelle sale nel 2020 e che rappresenta un netto cambio di rotta rispetto agli ultimi progetti di casa Disney.

Toy Story 4: chi sono i doppiatori italiani del film Disney Pixar

Nonostante non siano anticipazioni per successivi film della serie, le scene post-credits valgono l’attesa in sala e forniscono qualche minuto di divertimento ulteriore per rimanere ancora un po’ attaccati ai nostri amati personaggi ai quali, presto o tardi, dovremmo dire addio. Ogni secondo speso in più in loro compagnia è un piccolo regalo che farà tornare bambini coloro che li hanno conosciuti con il primo intramontabile film e, per questo motivo, ogni momento vale la pena di essere condiviso in sala, così da rimanere al loro fianco letteralmente fino alla fine e conferirgli il meritato addio.

Articoli correlati