The war magician: Benedict Cumberbatch sarà il protagonista

Da leggere

Annette: recensione del film con Adam Driver e Marion Cotillard

Leos Carax, autore di ipotizzanti opere quali Pola X e Holy Motors, ritorna dopo 9 anni sulla scena con...

Malignant: per James Wan il film è “la versione horror di Frozen”

In una recente intervista James Wan ha dichiarato che il suo Malignant, attualmente al cinema, ha diverse punti in...

Supernova: recensione del film con Colin Firth e Stanley Tucci

Due uomini. Un camper. Un viaggio. Questi sono alcuni degli elementi di Supernova, presentato alla scorsa Festa del Cinema...

Benedict Cumberbatch è stato arruolato per il dramma ambientato durante la seconda guerra mondiale The war magician. Basato sull’omonimo libro di David Fisher, il film segue le imprese reali di Jasper Maskelyne, un illusionista che ha lavorato con le forze alleate durante la seconda guerra mondiale per sconfiggere i nazisti. Cumberbatch sarà il protagonista del film adattato per il grande schermo da Gary Whitta, che recentemente ha scritto la sceneggiatura di Star Wars: Rogue One. Nessun regista è stato ancora contattato.

The war magician: un film sospeso tra il dramma e la fantascienza di fatti realmente accaduti.

La storia di Jasper Maskelyne ha attirato l’attenzione di Hollywood da qualche tempo, infatti Variety riporta che Tom Cruise e il regista Peter Weir (Master and Commander) furono contattati già nel lontano 2003. Il mentenersi di un così alto profilo ha senso, una volta che si viene a conoscenza delle imprese di Maskelyne .
Lavorando con i militari britannici, Maskelyne ha organizzò un gruppo di dodici altri maghi, noto come The Magic Gang, e utilizzò varie illusioni per nascondere le attrezzature e le truppe, ricorrendo alla creazione di falsi obiettivi per ingannare il nemico. Come nota Variety, The Magic Gang

È riuscito a nascondere il porto di Alessandria e il Canale di Suez, dove c’erano 150.000 uomini con 1.000 cannoni e carri armati, rigirando la marea della guerra contro il generale Rommel e i tedeschi in Nord Africa.

Adempirono a questo compito con la creazione di un porto falso per attirare i bombardamenti, e nascosero le truppe utilizzando proiettori antiaerei e specchi per accecare i nazisti. Per i suoi sforzi, Maskelyne ha guadagnato un posto nella lista nera personale di Hitler.
È una storia del tutto incredibile, di cui molte persone potrebbero non essere a conoscenza. È un territorio già familiare a Cumberbatch, che non è estraneo a pezzi d’epoca, come quello che gli ha fruttato una nomination agli Oscar per The imitation game, in cui interpretava il “code-breaker” Alan Turing. Adesso che questa storia è riuscita a creare un po’ più di interesse, grazie anche al fatto di avere un nome come quello di Cumberbatch cucito addosso, sarà interessante vedere quale regista salterà a bordo. Ma anche il tono del film è un punto interrogativo. È stato pensato come un dramma, ma con una premessa di genere ultraterreno, che può prestarsi anche ad alcuni alleggerimenti, sarà interessante vedere come verrà bilanciato il dramma della guerra con l’exploit dei personaggi (per esempio, l’approccio alla Monuments Men) di The war magician.

Cumberbatch sta attualmente girando Doctor Strange, che uscirà a novembre 2016. Nel frattempo lo vedremo in Zoolander 2 a febbraio, e nello speciale di Natale di Sherlock del 1° gennaio.

Fonte: Collider

Ultime notizie

Annette: recensione del film con Adam Driver e Marion Cotillard

Leos Carax, autore di ipotizzanti opere quali Pola X e Holy Motors, ritorna dopo 9 anni sulla scena con...

Articoli correlati