The Shape of Water: rivelato il nuovo poster del film di Guillermo del Toro

La splendida fiaba fantasy ha vinto il Leone d'oro all'ultima edizione del Festival di Venezia e arriverà nelle sale cinematografiche italiane il 14 febbraio 2018.

Da leggere

Drew Barrymore: “credo che mia madre abbia creato un mostro”. Ecco le rivelazioni shock dell’attrice

Quando nasci in una famiglia che da ben tre generazioni ha la passione per la recitazione non puoi che...

Zack Snyder’s Justice League: un inedito Lanterna Verde è stato scartato dal film

Zack Snyder's Justice League: il personaggio mancante Zack Snyder's Justice League continua a regalare sorprese, a giorni dal suo rilascio,...

The Falcon and The Winter Soldier: il cameo del quinto episodio era un mistero per Wyatt Russell

The Falcon and The Winter Soldier: il cameo era misterioso anche per l'interprete di John Walker The Falcon and The...

The Shape of Water ha per protagonisti Sally Hawkins (Blue Jasmine, Happy-Go-Lucky), il candidato all’Oscar Michael Shannon (Revolutionary Road, 99 Homes), il candidato all’Oscar Richard Jenkins (The Visitor, Olive Kitteridge), Doug Jones (Crimson Peak, Hellboy), il candidato al Golden Globe Michael Stuhlbarg (A Serious Man, Steve Jobs) e la vincitrice dell’Oscar Octavia Spencer (The Help, Gifted).

The Shape of Water è una fiaba fantasy, ambientata sullo sfondo dell’era americana della Guerra Fredda nel 1963. Nel laboratorio governativo nascosto e ad alta sicurezza dove lavora, la solitaria Elisa (Hawkins) è intrappolata in una vita di silenzio e di isolamento. La vita di Elisa cambia per sempre quando lei e la collaboratrice Zelda (Octavia Spencer) scoprono un esperimento segreto classificato.

Guillermo del Toro dirige il film e lo ha scritto con Vanessa Taylor (Il Trono di Spade, Divergent). Il film è prodotto da del Toro e J. Miles Dale (The Vow, Scott Pilgrim vs the World). The Shape of Water arriva nelle sale cinematografiche italiane il 14 febbraio 2018. Di seguito il nuovo incantevole poster e un estratto delle nostra recensione da Venezia 74:

the shape of water

Un’altra principessa immersa in una favola per adulti che luccica come gocce baciate dal sole e irradia direttamente dalla luce del proiettore un appassionato quanto mai dolce amore: The Shape of Water è il film in concorso nella 74esima edizione del Festival di Venezia diretto dal cineasta messicano Guillermo Del Toro e pronto a trafiggere ardentemente il cuore di qualsiasi più trasognato spettatore.

Elisa (Sally Hawkins) è incompleta. Muta da quando era piccola, la giovane lavora come donna delle pulizie in un blindato centro aereospaziale, condividendo le ore di lavoro con la sua amica nonché collega Zelda (Octavia Spencer) per poi tornare nella sua confortevole casa di legno e vedere vecchi film in bianco e nero con l’emotivo vicino Giles (Richard Jenkins). Giorni che si ripetono con cadenzata ripetitività quelli della placida Elisa, fin quando nei lunghi corridoi del suo posto di lavoro non fa capolino una creatura acquatica sconosciuta a cui si legherà sempre più profondamente. Con l’intenzione di voler liberare il misterioso soggetto, la donna si ritroverà protagonista di un’insolita storia romantica, dovendo però scontrarsi con la malignità del capo della sicurezza Strickland (Michael Shannon) e con le controversie di una guerra fredda che non manca di mietere le sue vittime. CONTINUA A LEGGERE LA NOSTRA RECENSIONE

[amazon_link asins=’B016ZQGVIM,1781169268,1783299630,1785657267,B00822XZNC’ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’pluginwordpress03-21′ marketplace=’IT’ link_id=’4e35a319-b56d-11e7-9738-e91ac105dcd6′]

Ultime notizie

Drew Barrymore: “credo che mia madre abbia creato un mostro”. Ecco le rivelazioni shock dell’attrice

Quando nasci in una famiglia che da ben tre generazioni ha la passione per la recitazione non puoi che...

Articoli correlati