terminator 6 arnold schwarzenegger genisys

Confermato una volta per tutte, Terminator 6 porterà sulle proprie spalle l’onere di riportare, almeno tentare, il franchise ai fasti di un tempo, dopo due capitoli sicuramente sottotono.

Sappiamo già che Arnold Schwarzenegger sarà nuovamente protagonista e che, con lui, tornerà a bordo anche Linda Hamilton, volto di Sarah Connor, ma usare vecchie glorie della saga, come ha già dimostrato Terminator: Genisys, non significa automaticamente che il film sarà un successo. Ora, però, l’ex Mister Universo sembra fornire nuovi dettagli che aiutano a far luce sulla strada che la saga intraprenderà con Terminator 6.

Come riporta TheTerminatorFans.com, Arnold Schwarzenegger è stato ospite di un incontro tenutosi all’Hilton Metropole di Birmingham, in Inghilterra. Lì, la stella dell’action anni ’80 avrebbe confermato proprio che Terminator 6 ignorerà completamente il precedente episodio e che il titolo ufficiale deve essere ancora svelato. Schwarzenegger avrebbe inoltre annunciato che il sequel non vedrà la presenza di Robert Patrick, che nel secondo film interpretava l’implacabile T-1000, nonostante quest’ultimo avesse espresso il proprio interesse per un ritorno nel franchise.

Da una parte, viste le recensioni spietate che lo hanno accolto, non stupisce che gli eventi di Genisys saranno totalmente messi da parte nella storia di Terminator 6. Lascia però sicuramente un po’ l’amaro in bocca che la Universal abbia concepito un film il cui finale apriva parecchie porte apparentemente destinate a rimanere inesplorate. Al momento, il sequel non ha una data di uscita, ma sappiamo che alla regia troveremo Tim Miller, regista di Deadpool, e che le riprese inizieranno nel 2018.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto