christopher nolan, tenet - cinematographe.it

Le nuove analisi degli espositori suggeriscono che l’uscita USA di Tenet di Christopher Nolan sarà probabilmente rimandata a causa della diffusione della pandemia di coronavirus

Un nuovo rapporto di Eric Handler, un analista leader nel settore degli espositori cinematografici con MKM Partners, indica che esiste una “bassa probabilità” che Tenet mantenga la data di rilascio prevista per il 12 agosto, in particolare a seguito dell’aumento dei tassi di infezione di Covid-19 negli Stati Uniti, tra cui Florida, Texas, California e Arizona.

Le prospettive a breve termine per gli espositori rimangono estremamente nebulose“, ha scritto Handler. “Sarebbe sorprendente vedere i cinema in grado di riaprire a livello nazionale prima di settembre, come minimo.

Sebbene questa non sia una conferma ufficiale da parte di Warner Bros., è una triste notizia per lo studio e Christopher Nolan, esplicitamente ansioso di portare Tenet nei cinema quest’estate con la teoria che potrebbe aiutare a rinvigorire il settore in tutto il mondo – o almeno offrire una pausa temporanea dalla crisi che il mercato cinematografico sta subendo a causa della pandemia di coronavirus. In effetti, secondo quanto riferito, Nolan non vuole che il film venga rimandato dalla data d’uscita prefissata del 12 agosto, avendo anche precedentemente fatto pressioni su WB per mantenere il film nella sua finestra originale di luglio 2020.

Nuova data d’uscita italiana e poster dell’atteso film di Nolan

Mentre aspettiamo una decisione ufficiale su Tenet, le notizie attuali sulla pandemia di coronavirus sono tutt’altro che promettenti per i cinema o per il pubblico che potrebbe tornare a riempirli. Solo domenica, la Florida ha superato una tragica pietra miliare dei test COVID-19 registrati da uno stato degli Stati Uniti in un solo giorno: 15.300. Secondo la CNN, la Florida sarebbe il quarto paese al mondo col maggior numero di nuovi casi, La Florida è anche uno dei tanti stati nel sud e nel sud-ovest americani che hanno perseguito con impazienza le prime riaperture lo scorso maggio – contro il parere dei centri per il controllo e la prevenzione delle malattie e altri esperti medici, ma a favore di una Casa Bianca incentrata sulla rielezione – e sta assistendo a una crescita disastrosa nelle infezioni da COVID-19. La sola Florida ha sette ospedali che hanno esaurito i posti letto in terapia intensiva e diversi ospedali stanno esaurendo i loro posti anche in Texas.

Handel ha però offerto un piccolo frammento di luce nella sua analisi, suggerendo che ci sarà una forte domanda, se il ritorno nei cinema sarà graduale, nel 2021 — presumibilmente supponendo che un vaccino verrà nel frattempo scoperto e reso prontamente disponibile.

Dopo quest’anno, crediamo che ci sarà un gran desiderio a lungo represso per i consumatori di uscire di casa e andare al cinema, anche se la crescita delle presenze sarà probabilmente graduale“. Secondo l’analista, il 2021 andrà ancora a rilento in merito (ma molto meglio) del 2020, con il 2022 che vedrà le presenze nei cinema “tornare alla normalità“. Potrebbe essere una grande notizia per il 2022, ma nell’immediato futuro, Tenet rischia di trovarsi in grande difficoltà.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE