Uno dei momenti che più ha fatto infuriare i fan durante la visione di Spider-Man: Homecoming (QUI la nostra recensione) è una possibile rivelazione che riguarda Michelle, il personaggio interpretato da Zendaya. Attenzione, se non avete ancora visto il film, troverete degli SPOILER.

Alla fine della pellicola, Michelle rivela a Peter Parker (il giovanissimo Tom Holland) e al resto della compagnia che i suoi amici la chiamano MJ. I fan del supereroe ricorderanno che è lo stesso appellativo attribuito a Mary Jane Watson, la ragazza storica di Spider-Man, interpretata nei film di Sam Raimi da Kirsten Dunst. Ecco cos’ha detto Kevin Feige, Presidente della Marvel Studios in proposito.

Michelle non ha niente in comune con Mary Jane Watson e, mentre non sarebbe male se Peter e MJ si mettessero insieme ad un certo punto, i fan non sarebbero contenti se si rivelasse una versione radicalmente diverse della loro rossa preferita. Beh, non temete:

“Non abbiamo mai visto la cosa come una grande rivelazione, ma più che altro come un omaggio divertente alle sue avventure passate e ai suoi amori precedenti. Non si tratta di Mary Jane Watson. Non è mai stata Mary Jane Watson. È un nuovo personaggio, Michelle. Sappiamo che Michelle e Mary iniziano entrambi con la M [ride]! Così abbiamo pensato: non sarebbe divertente se le sue iniziali fossero M e J? Poi è trapelato che sarebbe stata MJ ed è diventata una vera gatta da pelare per Zendaya. Ci sono grandi rivelazioni nel film, ma questa non è una di quelle”.

Insomma, fortunatamente la Marvel Studios è stata di parola e dopo tutte le conferme che abbiamo avuto negli scorsi mesi, possiamo dire definitivamente che Zendaya non è Mary Jane Watson, ma semplicemente un’altra MJ. Che dite, siete soddisfatti?