Spider-Man: Far From Home cinematographe.it

Un particolare membro del cast di Spider-Man: Far From Home ha saputo i segreti di Avengers: Endgame ancor prima delle star del cinecomic diretto dai Fratelli Russo

Quando si parla di riservatezza intorno alla produzione di Avengers: Endgame, possiamo dire che, difficilmente, altri film di Hollywood sono stati così rigidamente sorvegliati. Tutto questo, naturalmente, ha creato non poche sfide al cast coinvolto, non solo in Endgame, ma anche in Spider-Man: Far From Home, un altro film dei Marvel Studios, la cui produzione si è svolta più o meno nello stesso periodo.

In effetti, un membro del cast di Far From Home era venuto a conoscenza di alcuni dei più grandi segreti di Endgame, addirittura prima che venissero a saperli gli stessi Avengers. Tony Revolori – che interpreta Flash Thompson nel MCU – ha recentemente rilasciato un’intervista a Entertainment Tonight, dichiarando che uno dei produttori di Spider-Man aveva rivelato ad alcuni membri del cast di Far From Home dei momenti cruciali di Endgame, in modo che potessero svolgere al meglio la loro performance di conseguenza.

Spider-Man: Far From Home – rivelato il punteggio di CinemaScore

Eravamo tutti seduti in una stanza, io ero seduto lì, ed Eric Carroll entrò e disse alla maggior parte del cast cosa accadeva in Endgame, quindi ho dovuto sapere delle cose che sono accadute in Endgame, prima che lo sapessero addirittura gli stessi attori di Endgame” ha detto Revolori. “Lo abbiamo girato un anno prima che Endgame uscisse, quindi era obbligatorio scoprire tutto, e loro dovevano dirci per forza quello che accadeva. È stato tutto molto bello, certo, ma anche un po’ triste per il fatto di non aver potuto sperimentare il film nelle sue massime potenzialità, non sapendo nulla, come ha fatto la maggior parte delle persone nelle sale“.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto