Roman Polanski fa causa all’Academy per essere stato rimosso

Roman Polanski ha vinto nel 2003 il premio Oscar alla miglior regia per aver diretto il film Il Pianista. Tra le sue pellicole vengono ricordate Rosmary's Baby, Chinatown, La Nona Porta.

Il regista Roman Polanski ha fatto causa all’Academy per essere stato estromesso l’anno scorso. La questione è nata dopo l’esplosione del #MeToo

Le traversie legali ed il vecchio scandalo riguardante il regista Roman Polanski, unito all’onda provocata dal movimento #MeToo, hanno portato l’hanno scorso l’Academy a rimuovere il suo nome dai membri. Ma Polanski non ci sta, e da poco ha deciso di fare causa.

La decisione dell’Academy sarebbe avvenuta perché Polanski avrebbe violato “i valori della dignità umana rispettati e condivisi dai suoi membri”. Secondo il regista “la sua espulsione non è supportata da verdetti, e le conclusioni dell’Academy non sono supportate dall’evidenza“. Il regista vincitore del premio Oscar alla regia nel 2003 con il film Il Pianista, vorrebbe quindi essere reinserito all’interno dell’Academy.

L’Academy prima di approvare questa decisione ha dovuto avere il parere favorevole di due terzi dei suoi 54 membri. Il regista è stato estromesso l’anno scorso assieme a Bill Cosby, e tempo prima era capitata la stessa sorte ad Harvey Weinstein.

Tutti e tre questi personaggi sono accomunati da vicende riguardanti molestie e violenze sessuali. La vicenda di Polanski affonda le sue radici nel 1977, anno in cui fu accusato di aver violentato una ragazzina di tredici anni.

Articoli correlati