Red Sonja: il film rimandato per la controversia sul regista Bryan Singer

Le accuse hanno portato a un intenso esame sulla scelta di Singer per la regia dell'adattamento del fumetto Red Sonja, su un'eroina armata di spada con passato oscuro, che comprende la violenza sessuale.

Il film Red Sonja di Millennium Films con Bryan Singer è stato messo in stand-by

Dopo che il film Red Sonja è stato presentato l’anno scorso all’American Film Market, il prolifico studio americano degli Stati Uniti ha detto che “il progetto non è al momento in corso e non è in vendita all’EFM di Berlino“. Il regista di Bohemian Rhapsody, Bryan Singer, non è stato ufficialmente rimosso dalla regia di Red Sonja, ma la dichiarazione di Millennium sembra almeno riconoscere che il cineasta potrebbe non essere adatto per il film in questo frangente.

Il film fantasy d’azione, a grosso budget, avrebbe dovuto iniziare le riprese quest’anno in Bulgaria, ma ciò non accadrà. Il cast non è stato ancora messo insieme. Singer è stato oggetto di molteplici accuse di cattiva condotta sessuale, la più recente presentata in un’esposto di Atlantic che parla di sesso con minorenni. Il regista ha negato con veemenza e non è stato accusato o condannato per un crimine.

Il re del box office Bohemian Rhapsody ha conquistato cinque nomination agli Oscar, tra cui quella per il Miglior Film. La scorsa settimana, i BAFTA hanno deciso di rimuovere il regista dalla gara nella sua categoria, a causa delle accuse. Negli Stati Uniti, i GLAAD hanno fatto un passo in più rimuovendo completamente il film biografico dei Queen dai suoi candidati.

Red Sonja: Bryan Singer continuerà a dirigere il film nonostante le accuse

Le accuse hanno portato a un intenso esame sulla scelta di Singer per la regia dell’adattamento del fumetto Red Sonja, su un’eroina armata di spada con passato oscuro, che comprende la violenza sessuale.

L’amministratore delegato della Millennium Films, Avi Lerner, la scorsa settimana ha parlato commenti che ha fatto due settimane fa lodando il regista e confermandolo per Red Sonja. I commenti “sono usciti nel modo sbagliato“, ha detto la settimana scorsa, anche se il produttore veterano ha tagliato corto circa la rimozione di Singer dal progetto. “Penso che le vittime dovrebbero essere ascoltate e questa accusa dovrebbe essere presa molto, molto seriamente“, ha detto la scorsa settimana. “Semplicemente non sono d’accordo nel giudicare da Twitter. Voglio [che l’imputato] sia giudicato dal tribunale“.

Fonte: Deadline

Articoli correlati