Monica Bellucci premiata al Trieste Film Festival per On the Milky Road di Emir Kusturica

Sono state diffuse tre nuove clip di On the Milky Road – Sulla via lattea, il film per la regia di Emir Kusturica con protagonista Monica Bellucci, nelle sale cinematografiche italiane dall’11 maggio 2017; nel cast anche lo stesso regista. Di seguito potete leggere la sinossi ufficale:

Primavera durante la Guerra. Ogni giorno un uomo trasporta il latte e attraversa il fronte a dorso di un asino, schivando pallottole, per portare la sua preziosa mercanzia ai soldati. Benedetto dalla fortuna nella sua missione, amato da una giovane donna del paese, tutto lascia pensare che un futuro di pace lo stia aspettando…  fino a che l’arrivo di una misteriosa donna italiana sconvolgerà la sua vita completamente. Inizia così una storia di passione, di amore proibito, che farà precipitare i due protagonisti in una serie di fantastiche e pericolose avventure. Si sono uniti per caso e niente e nessuno sembra in grado di fermarli.

On The Milky Road – Sulla via lattea: ecco le tre nuove clip del film con Monica Bellucci

Non serve alcun tipo di presentazione per un controverso regista come Emir Kusturica. Alla 73a Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia è stato presentato il suo ultimo film ovvero Na Mlijecnom Putu (titolo internazionale On The Milky Road).
Un viaggio – per lo spettatore – che lo riconduce verso tutto ciò che è sacro, attraverso l’impiego di simbolismi del tutto bislacchi riconducibili allo stile grottesco del regista jugoslavo.

Na Mlijecnom Putu è un lavoro dalle mille sfaccettature; con un temperamento agro-dolce, Kusturica mostra un prodotto riflessivo, che diverte ma che destabilizza – in parte – il pubblico spettatore.
Ci sono fattori ben definiti in questo ultimo lavoro firmato Kusturica che fungono da veri e propri catalizzatori;  un “gioco di società” ben architettato con un’umanizzazione dell’animale contrapposta ad una pseudo-trasumanazione dell’uomo in una sotto-specie di “habitat rurale”  tutto particolareggiato.

La peculiarità di  Na Mlijecnom Putu è rappresentata anche dalla scelta di Kusturica nell’auto-dirigersi; affiancato da una “beatifica” Monica Bellucci l’interpretazione del regista jugoslavo non è scontata ne approssimata, ma bensì empatica nella sua semplice caratterizzazione. L’elemento più esaltante – in termini di sceneggiatura  – è la voglia da parte del regista  nel voler approfondire questa realizzazione – in via pragmatica – di questo “sogno d’amore” fra questi due protagonisti, contrastati ed impossibilitati drasticamente dalle vicissitudini del caso. Con caratterizzazioni del tutto convincenti Kusturica riesce – almeno nella prima parte – ad enfatizzarli al meglio, sensibilizzando il pubblico. CONTINUA A LEGGERE LA NOSTRA RECENSIONE

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE