In un confronto diretto con i Marvel Studios, DC Films sembra uscirne sempre sconfitta e Mark Millar, autore di fumetti quali Civil War, ma che ha lavorato anche sugli eroi della Justice League, non sembra stupito.

Intervistato da Yahoo!, Mark Millar, a cui dobbiamo anche il fumetto da cui è stato tratto Kingsman, ha spiegato che, molto semplicemente, i supereroi DC come Superman e Lanterna Verde non sono cinematografici dal momento che le loro abilità si rivelano più importanti del personaggio, oltre a essere lo specchio di un’America che oggi non esiste più:

“Penso che sia davvero semplice: i personaggi non sono cinematografici, e lo dico da enorme fan DC, che preferisce di gran lunga i suoi supereroi a quelli Marvel. Superman, Batman e Wonder Woman sono alcuni dei miei preferiti, ma penso che questi personaggi, con l’eccezione di Batman, non sono basati sulle loro identità segrete, ma sui loro superpoteri. Invece i personaggi Marvel tendono a basarsi sulla personalità di Matt Murdock o Peter Parker o i singoli X-Men; è tutto incentrato sul personaggio. La DC, al di fuori di Batman, non si concentra sul personaggio. Con Batman, possiamo capirlo e preoccuparci per lui, ma qualcuno come Lanterna Verde ha questo anello che gli consente di creare manifestazioni fisiche in 3D e plasma verde con il pensiero, ma è allergico al colore giallo! Come fai a fare un film con questo? Nel 1952 aveva perfettamente senso, ma ora il pubblico non ha idea di cosa volesse dire tutto quello.”

Mark Millar ha concluso dicendo che le prove sono sotto gli occhi di tutti e che nonostante i fantastici registi, sceneggiatori e attori, per non parlare delle tonnellate di dollari investiti, “questi film non funzionano.” Il motivo è il loro essere troppo lontani da ciò che erano, circondati da un alone di vecchio, con “i ragazzini che guardano questi personaggi e non pensano che siano fighi.” E voi che ne pensate? Siete d’accordo con l’opinione del fumettista? Fatecelo sapere nei commenti!

PRODOTTI CORRELATI