Margot Robbie: “Sono costretta a spendere molto per la mia sicurezza”

Soldi, successo... Margot Robbie è una delle star più quotate a Hollywood, ma l'interprete sostiene che quando si sceglie di fare cinecomic o progetti simili, la vita di un'attrice cambia per sempre. Per questo crede che qualcuno debba dare i giusti consigli a chi decide di prendere quella strada.

Far parte di un cinecomic o di un progetto altrettanto grande è un’esperienza unica, ma Margot Robbie crede che quando si accetta una proposta simile, bisognerebbe essere avvisati sui rischi a cui si va incontro.

L’attrice, nota per essere il volto di Harley Quinn nel DCEU, ha avuto diversi problemi con stalker e minacce di morte, ed è per questo ormai costretta a spendere gran parte del suo tempo e delle sue risorse nella sicurezza personale. Intervistata da The Hollywood Reporter, Margot Robbie ha spiegato nel dettaglio come situazioni simili potrebbero far riconsiderare il desiderio di diventare una star:

“Ci sono così tante cose che si imparano lungo il cammino, come quando ricevi quelle minacce di morte, per cui è [bene] avere una squadra di sicurezza per fare dei controlli su chiunque le abbia mandate, per vedere se abbia dei precedenti di violenza, perché devi sapere se è necessaria la sicurezza quando vai a certi eventi. E ogni volta che fai un controllo, ti costa $2.000, perciò prendetelo in considerazione quando decidete di seguire questa strada.”

Andando avanti, Margot Robbie si fa ancora più appassionata e sostiene che questo sia un “tipo diverso di carriera” e che è impossibile fare marcia indietro; per provvedere a spese simili, non si può continuare a “fare solo film indipendenti per il resto della tua vita” ed è invece necessario scegliere lavori che “supportino finanziariamente quello stile di vita.” Concludendo, la star riflette sul fatto che, se qualcuno l’avesse avvisata ai tempi, non avrebbe provato risentimento per la situazioni in cui si è trovata.

Nonostante ciò, la carriera di Margot Robbie procede a gonfie vele e anche il suo rapporto con i cinecomic non sembra averne risentito, dal momento che la DC ha molti piani per la sua Harley Quinn oltre al sequel di Suicide Squad. L’interprete, nel frattempo, ha guidato il cast di I, Tonya, in uscita nelle nostre sale il 22 marzo 2018.

[amazon_link asins=’B01J60KTVY,B01CBME334,B01GRITRDE,B06W54TXSJ,B01AWGZXNA,B01N9SCG74,B06XH3XLC3′ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’pluginwordpress03-21′ marketplace=’IT’ link_id=’e20dd811-f15d-11e7-ab8c-3bc8f463289b’]

SourceTHR

Ultime notizie

Lawrence: recensione del film su Lawrence Ferlinghetti

È il collettivo milanese dei ragazzi di Tempi diVersi ad aprire l’anteprima del documentario Lawrence al Palazzo del cinema...

Articoli correlati