leonardo dicaprio, cinematographe

Dopo tante voci, sembra ormai certo che Leonardo DiCaprio tornerà a essere diretto da Quentin Tarantino nel film che il regista ha in cantiere, che ruoterà in parte attorno agli omicidi della Manson Family.

Insieme alla notizia del casting di Leonardo DiCaprio non sono state rivelate informazioni sul personaggio che interpreterà, ma Deadline sembra conoscere dettagli inediti sul ruolo dell’attore, per cui il titolo rappresenterà la seconda collaborazione con Quentin Tarantino dopo Django Unchained. Mike Fleming riporta:

“Quello che interpreta, più nello specifico, è un attore che ha avuto il suo personale show Western, Bounty Law, andato in onda dal 1958 al 1963. Il suo tentativo di passare ai film non ha funzionato e nel 1969 – i film è ambientato all’apice del movimento hippy di Hollywood – è ospite negli show di altre persone mentre riflette sulla possibilità di andare in Italia, che è diventata il focolaio di Western a basso budget.”

Inizialmente si pensava che il film fosse incentrato su Charles Manson, ma successivamente Quentin Tarantino ha chiarito la storia si concentrerà in realtà in generale sul 1969, anno in cui avvennero gli omicidi della Manson Family, in cui perse la vita anche Sharon Tate, moglie di Roman Polanski. Secondo le prime indiscrezioni, il tono del film dovrebbe essere simile a quello di Pulp Fiction, godendo però di un budget pressoché uguale a Django Unchained. L’ultimo ruolo importante di Leonardo DiCaprio è stato in Revenant – Redivivo, grazie al quale ha conquistato il suo primo Oscar.

L’uscita del film è fissata al 9 agosto 2019, in occasione del 50° anniversario dell’omicidio della Tate, che nel titolo dovrebbe essere interpretata da Margot Robbie. Troveremo David Heyman (Harry Potter), Tarantino e Shannon McIntosh a produrre, mentre Georgia Kacandes vestirà i panni di produttrice esecutiva.

PRODOTTI CORRELATI

E tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento