Kevin Feige Cinematographe
Scopri il nostro Shop Online

In un’intervista inclusa nel libro Marvel Studios: The First Ten Years, il Presidente Kevin Feige ha discusso l’importanza di Thanos nell’universo condiviso

In Avengers: Infinity War il tormento ha un nome e si chiama Thanos. Il big villain annienta lentamente i nostri supereroi, sia psicologicamente sia fisicamente (alcuni), dando poi il colpo di grazie alla fine, quando, completato il Guanto dell’Infinito con le relative gemme, schiocca le dita riducendo in polvere metà dell’esistenza.

Marvel Studios: The First Ten Years, Kevin Feige sui 10 anni MCU

Nonostante ciò, Thanos rimane comunque il villain migliore mai apparso nel Marvel Cinematic Universe, e il Presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha rivelato perché il Titano Pazzo sia così importante:

Thanos si è nascosto nell’ombra col desiderio di ottenere le Gemme dell’Infinito, che hanno avuto un grande spazio anche in altri nostri film. Abbiamo introdotto il Tesseract, che poi si è rivelato essere la Gemma dello Spazio; la Gemma della Mente, fuoriuscita dallo scettro di Loki e poi spostatasi nella fronte di Visione; e la Gemma del Tempo: l’Occhio di Agamotto che Doctor Strange indossa è esso stesso una Gemma dell’Infinito! E ovviamente i Guardiani hanno a che fare con la Gemma del Potere. Per cui, questi dispositivi narrativi che abbiamo piantato in ogni film continueranno ad avere un ruolo importante e si uniranno insieme. Abbiamo preannunciato tutto questo sei anni fa. È un periodo lungo per anticipare qualcosa al cinema. A ragion di logica, Thanos doveva essere, dunque, il più grande villain di tutti i nostri film.