Joker è un film pericoloso? Le parole di Todd Phillips e Joaquin Phoenix

Dopo aver abbandonato un'intervista la scorsa settimana, Joaquin Phoenix, insieme a Todd Phillips, affronta l'argomento della violenza in Joker.

Da leggere

Chi è questa bambina? È un’irresistibile svampita, ha una gemella molto diversa e sa essere un’amica eccezionale

Attrice, doppiatrice e produttrice televisiva statunitense, ha per anni pensato di seguire le orme del padre, medico, laureandosi in...

Space Jam: A New Legacy, ci sarà anche Michael Jordan?

Don Cheadle conferma che in Space Jam: A New Legacy ci sarà anche Michael Jordan! Da quando è stato annunciato...

Michele Morrone di 365 giorni e le offese shock a Belen Rodriguez: ecco perché non sarebbe il suo prototipo di donna

Michele Morrone ci va giù pesante a chi gli chiede se si fidanzerebbe un giorno con Belen Rodriguez. L’attore...

Joaquin Phoenix e Todd Phillips, in un’intervista con IGN, hanno parlato della “pericolosità” di Joker

La scorsa settimana, la star Joaquin Phoenix è andata via da un’intervista, dopo che gli era stato chiesto se Joker potesse ispirare individui disturbati ad attuare atti di violenza nel mondo reale. IGN ha ripreso l’argomento durante una recente intervista in cui, oltre all’attore, era presente anche il regista Todd Phillips. Stavolta, entrambi, hanno avuto molto da dire sulla questione.

Penso che siano stati scritti un sacco di pezzi da persone che affermano, con orgoglio, di non aver visto il film e che non intendono vederlo” ha spiegato Phillips. “Dico solo che se volete, potete guardare il film con una mente aperta. Il film è una dichiarazione alla mancanza d’amore, a un trauma infantile, a un’assenza di compassione nel mondo. Penso che le persone riescano a gestire questo messaggio“.

Joker: Joaquin Phoenix va via da un’intervista per una domanda scomoda

Nel frattempo, Phoenix spera che coloro che guarderanno il film avranno il senso di capire che non è qualcosa da cui trarre ispirazione: “Beh, penso che, la maggior parte di noi, riesca a capire la differenza tra ciò che è giusto e sbagliato. Le persone a volte fraintendono i testi della canzoni, i passi dei libri. Quindi non penso che sia responsabilità di un regista insegnare al pubblico la moralità o la differenza tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Voglio dire, personalmente, penso che sia ovvio“.

Phoenix ha chiaramente pensato alla questione, dall’intervista della scorsa settimana, dato che si è indirizzato anche alla possibilità di portare la violenza del film nella vita reale: “Penso che se qualcuno soffre di quel disturbo emotivo, allora può trovare la causa scatenante in ogni cosa. In realtà non penso che una persona possa funzionare in quel modo. La verità è che non sai quale potrebbe essere la causa scatenante di una determinata reazione per una persona instabile“.

Ultime notizie

Chi è questa bambina? È un’irresistibile svampita, ha una gemella molto diversa e sa essere un’amica eccezionale

Attrice, doppiatrice e produttrice televisiva statunitense, ha per anni pensato di seguire le orme del padre, medico, laureandosi in...

Articoli correlati