John Carpenter Cinematographe

A quanto pare il regista John Carpenter non si sarebbe mai aspettato di vedere Michael Myers vagare per altri 40 anni nei cinema, nei vari sequel di Halloween

Fin dal suo debutto nel film originale del 1978, Halloween, l’assassino Michael Myers è apparso in tantissimi sequel della pellicola, incluso il film che uscirà il 25 ottobre in Italia. Ma scopriamo che cosa pensa il regista dell’originale, John Carpenter, su tutti questi sequel:

La scomparsa di Michael alla fine del primo film ti fa sussultare, e io volevo lasciare il pubblico in questo modo. Non volevo alcun sequel. Ragazzo, avevo torto?

Con la conclusione del film del 1978, molti avranno pensato che il finale fosse una strizzata d’occhio a un inevitabile ritorno di Michael Myers, ma non per Carpenter. Per il regista si trattava di un finale intelligente, mirato a far venire i brividi ai cinefili. Nella conclusione del primo film, Dr. Sam Loomis salva Laurie Strode dall’essere strangolata a morte dalla cosiddetta “Ombra” (Michael Myers), sparando ripetutamente al killer, che cade da una finestra del piano di sopra. Vediamo Michael Myers steso a terra per un brevissimo secondo, per poi essere sparito alla seconda occhiata

Halloween: John Carpenter compone la colonna sonora [VIDEO]

Quando è stato annunciato che Halloween 2018 sarebbe stato un sequel diretto del primo, che avrebbe ignorato gli eventi dei film successivi, ad alcuni è sembrato il tentativo di trovare un compromesso alla fine dell’originale. Anche se alla fine del classico Michael Myers scompare misteriosamente, nel nuovo sequel scopriamo che è stato messo in prigione poco dopo l’incidente.

SPECIALE OSCAR 2020
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto


LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE