Jamie Lee Curtis pensava che sarebbe stata licenziata da Halloween

Jamie Lee Curtis era convinta che sarebbe stata licenziata dopo il primo giorno di riprese del primo Halloween, quando John Carpenter le telefonò a casa.

Quando entrò nel franchise di Halloween, Jamie Lee Curtis arrivò a pensare un giorno di essere stata licenziata dal primo film

La paura di Jamie Lee Curtis si è manifestata quando il regista John Carpenter le telefonò dopo il primo giorno di riprese del film originale del 1978, Halloween. Il regista voleva comunicarle quanto fosse stata grandiosa sul set, ma l’immediata reazione dell’attrice a quella chiamata fu tutt’altra.

“Ricordo la telefonata nel mio appartamento e la mia compagna di stanza mi disse, ‘Jamie, c’è John Carpenter al telefono” ha recentemente rivelato la Curtis a Entertainment Weekly. “Mi spaventò, perché non sapevo cosa pensare. Il mio primo pensiero fu che mi avrebbe licenziata. Ho sentito spesso di persone che venivano licenziate. Presi la cornetta e lui eslamò: ‘Hey carissima, sono John. Volevo solo dirti che oggi sei stata grandiosa. Sono così felice’“.

L’esorcista: Jamie Lee Curtis stava per fare il provino per il film

La Curtis è tornata nei panni di Laurie Strode altre tre volte dopo il film del 1978: Il signore della morte del 1981,  Halloween – 20 anni dopo del 1998, e Halloween – La resurrezione del 2002. L’Halloween di David Gordon Green – che sarà un sequel diretto del film del 1978, ignorando tutti gli altri film successivi – segnerà la quinta volta dell’attrice nei panni del personaggio.

Tags: Halloween

Articoli correlati