Guardiani della Galassia Vol.3, Cinematographe.it

I Marvel Studios sono ancora alla ricerca di qualcuno che diriga Guardiani della Galassia Vol.3, ma non sembra che Bradley Cooper ricoprirà quella posizione

Bradley Cooper interpreta l’amabile musone Rocket Raccoon nei film di successo dei Guardiani della Galassia, e dal momento che Cooper si sta facendo un nome nella categoria regia grazie al suo nuovo film A Star Is Born, si potrebbe presumere che sarebbe un candidato valido per prendere il sopravvento alla regia di Guardiani della Galassia Vol.3.

A Cooper è stato chiesto proprio circa questa possibilità durante il tour stampa per A Star Is Born, un film che ha anche co-sceneggiato, prodotto, interpretato e contribuito alla colonna sonora, oltre ad averlo diretto.

Dirigerlo? – Ha detto Cooper a JOE quando gli è stato chiesto di Guardiani della Galassia Vol.3 – Non potrei mai dire niente di ciò che non ho scritto. No, non potrei mai dirigere nulla di ciò che non ho scritto.

Sembra che la possibilità sia esclusa, quindi la ricerca di un nuovo regista per Guardiani della Galassia Vol.3 dovrà continuare. Chiunque entri, probabilmente lavorerà con la sceneggiatura prodotta dall’ex regista James Gunn, che è stato licenziato dal progetto a causa di vecchie battute sul suo account Twitter. Mentre il cast e i fan hanno espresso il desiderio di riavere Gunn per il film, la Disney non sta cambiando idea. Detto questo, la sceneggiatura su cui ha lavorato sarà probabilmente usata secondo l’attore dei Guardiani e il fratello di Gunn, Sean Gunn.

Guardiani della Galassia Vol.3: la Disney intende usare lo script di James Gunn

Non so ancora cosa succederà a Guardiani della Galassia Vol.3 – ha detto Sean Gunn a Tulsa World – So che la Disney vuole ancora realizzare il film, so che hanno tutte le intenzioni di usare la sceneggiatura scritta da mio fratello, ovviamente è stata una situazione molto sfortunata per tutti, soprattutto per lui, ma sono anche qualcuno che si stava preparando a passare mezzo anno a realizzare quel film e ora è tutto all’aria.

Gunn vuole solo che il film venga realizzato e spera che la Disney finisca per realizzarlo.

Onestamente, è davvero quello che mi importa più di ogni altra cosa con tutto questo – ha detto – Non voglio che i fan siano privati di qualcosa che amano e vogliono davvero. Vado, e faccio queste convention ed è una cosa davvero sorprendente per me… i fan sono fondamentalmente sono divisi in due campi. Un gruppo che è completamente dalla parte di mio fratello ed è da triste ad arrabbiato per quello che è successo, e poi l’altra metà sono persone che non sanno e non si preoccupano, vogliono solo vedere il film.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto