Gremlins 3: lo script di Chris Columbus aleggia intorno alla morte di Gizmo

Lo sceneggiatore Chris Columbus ha detto la sua riguardo all'opportunità di eliminare Gizmo nel nuovo film del franchise dedicato ai Gremlins

Dopo aver quasi distrutto New York, una realtà oscura circonda il franchise di Gremlins: Gizmo dovrebbe forse essere eliminato?

Questo è esattamente quello / Film ha chiesto allo sceneggiatore originale Chris Columbus, che ha anche completato una sceneggiatura per Gremlins 3. Columbus ha detto che il suo script solleva una domanda che potrebbe essere nelle menti dei fan fin dalla prima pellicola: se tutti i Gremlins sono derivati dall’aver bagnato Gizmo e dall’aver alimentato i suoi figli Mogwai dopo mezzanotte, bisognerebbe uccidere Gizmo?

“Osservazione molto buona”, ha esclamato Columbus. “Verrà sicuramente affrontata nel film”.

Ciò solleva una serie di problemi etici, osserva il sito. Gizmo stesso non ha fatto nulla di sbagliato. È stata la negligenza umana a permettergli di bagnarsi, facendo sì che il mogwai si trasformasse. Inoltre, anche Columbus pensa che il tenero e amabile Gizmo potrebbe non valere il rischio.

“Penso che probabilmente sia una buona idea, ad essere onesti con te”, ha detto Colombo. “Troppe persone stanno morendo.”

Gremlins 3: a rischio la vita di Gizmo?

Columbus sostiene questo spiegando che il suo script di Gremlins 3 ritornerà al tono macabro del film originale.

“Sono davvero orgoglioso dello script”, ha detto Columbus. “È intricato e cupo come al solito, quindi staremo a vedere. Si tratterà di metterlo in scena discutendone gli aspetti con equilbrio, quando lo gireremo. Volevo tornare alla sensibilità veramente contorta del primo film. Ho scoperto che è stato molto semplice per me rientrare e riprendere a scrivere nuovamente, quindi spero che vedremo questo film presto “.

Columbus ha anche assicurato ai fan che il film avrebbe ancora usato pupazzi, aggiunge il sito, ma gli effetti visivi potrebbero rendere più semplice realizzare i personaggi, rispetto al 1984.

“Oh, senza dubbio, CGI minima”, ha detto Columbus. “La CGI ci permetterà di rimuovere i fili e rendere i pupazzi vivi con più facilità. È stato brutale. È stata come una maratona ogni sera per quei ragazzi. Nella sola scena del bar c’erano 18 [o] 20 persone dietro il bar. Nessuno aveva spazio per muoversi. È stato infernale per quei ragazzi, quindi la CGI semplificherà un po’ le cose, ma restano tutti dei pupazzi “.

Un terzo film dedicato ai Gremlins è in lavorazione da anni e ancora non si sa se la Warner Bros. lo metterà mai in produzione…vi terremo aggiornati!

Ultime notizie

Ero in guerra ma non lo sapevo: recensione del film di Fabio Resinaro

Ero in guerra ma non lo sapevo racconta gli ultimi giorni di vita del gioielliere Pierluigi Torregiani, ucciso il...

Articoli correlati