Gal Gadot potrebbe non vedere Wonder Woman proiettato in Libano

Gal Gadot nuovamente presa di mira da un gruppo di boicottaggio libanese che vorrebbe impedire la proiezione di Wonder Woman nel Paese.

Da leggere

Lizzie McGuire: per Hilary Duff il reboot “È stata una grossa delusione”

Il reboot di Lizzie McGuire è stato cancellato ancor prima della messa in onda Hilary Duff sta rievocando le due...

Matilda De Angelis a Sanremo 2021 ha raccontato perché ha dovuto bloccare Hugh Grant su Whatsapp

Ad aprire la 71esima edizione del Festival di Sanremo è stata la “nostra” Matilda De Angelis. La bravissima attrice,...

The Gray Man: Regé-Jean Page nel film Netflix più costoso di sempre

Il protagonista di Bridgerton si unisce al cast stellare del film Netflix The Gray Man Il cast del film The...

Un gruppo libanese anti-Israele ha da anni a cuore l’obiettivo di bandire i film di Gal Gadot dal proprio Paese e questo potrebbe ripercuotersi su Wonder Woman.

Anche se finora i tentativi del gruppo sono finiti a vuoto, stavolta le cose potrebbero complicarsi in seguito a un appoggio ufficiale da parte del Ministro dell’Economia libanese.

Gal Gadot è infatti israeliana ed è stata membro delle forze armate israeliane prima di svoltare a Hollywood. In Israele, la maggior parte dei cittadini ha l’obbligo di arruolarsi, ma anche dopo essersi trasferita negli Stati Uniti, l’attrice ha continuato a elogiare le milizie del suo Paese e le loro politiche a Gaza.

Gal Gadot potrebbe causare il bando di Wonder Woman in Libano

Il Libano è tecnicamente in guerra con Israele e, per decenni, le leggi hanno vietato di viaggiare e avere contatti con i suoi abitanti. Un gruppo chiamatosi Campagna per Boicottare i Sostenitori di Israele-Libano hanno applaudito la mossa del ministro. In precedenza, avevano tentato di impedire che i capitoli di Fast & Furious in cui Gadot appare e Batman v Superman: Dawn of Justice fossero vietati nella nazione, senza risultato.

Il destino di Wonder Woman in Libano rimane incerto, ma una fonte ufficiale non identificata avrebbe spiegato a Mashable che non c’è ancora un divieto ufficiale e che, per ottenerlo, sarebbe necessaria l’approvazione di sei membri del comitato, procedura al momento nemmeno avviata.

Gal Gadot sarà la  protagonista del film, in uscita il 2 giugno 2017, per la regia di Patty Jenkins. Nel cast anche Chris Pine, Robin Wright, Danny Huston, David Thewlis, Connie Nielsen, Ewen Bremner, Saïd Taghmaoui, Elena Anaya e Lucy Davis. La sceneggiatura è stata realizzata da Allan Heinberg e da Geoff Johns, su una storia di Zack Snyder e Allan Heinberg. Il film è prodotto da Charles Roven, Zack Snyder, Deborah Snyder e Richard Suckle, mentre i produttori esecutivi sono Rebecca Roven, Stephen Jones, Wesley Coller e Geoff Johns.

ViaCB

Ultime notizie

Lizzie McGuire: per Hilary Duff il reboot “È stata una grossa delusione”

Il reboot di Lizzie McGuire è stato cancellato ancor prima della messa in onda Hilary Duff sta rievocando le due...

Articoli correlati