Future Film Festival 2022: un programma all’insegna del retrofuturo

Il cinema torna a illuminare l'Emilia Romagna con il Future Film Festival 2022, il cui programma promette appuntamenti imperdibili.

In occasione di Venezia 79, la squadra del Future Film Festival 2022 ha presentato il programma di quella che è la 22a edizione dell’evento emiliano. Incentrata sul cinema d’animazione e con effetti visivi, la manifestazione si svolge fra Bologna e Modena, trasformando il territorio in un richiamo per tutti gli amanti della settima arte.

Nel corso della presentazione, Roberto Calari, project manager dell’evento, ha ribadito come il Future Film Festival 2022 non sia solo un’occasione per vedere tanto cinema d’animazione, ma anche per essere uti. Mira a “essere utile alla crescita delle persone che lavorano e operano in questo settore, […] ai territori, per un’innovazione e crescita culturale, pensando che la cultura sia un elemento fondamentale”. 

Future Film Festival 2022: tanto cinema ma non solo, con appuntamenti dedicati anche al retro gaming

future film festival 2022 programma cinematographe.it

A Bologna dal 21 al 25 settembre e a Modena dal 30 settembre al 2 ottobre, il festival ospiterà ovviamente un concorso dedicato ai lungometraggi, provenienti da tutto il mondo, dall’Algeria al Canada, passando per la Cina. Giulietta Fara, direttrice artistica, ha sottolineato la grande attenzione riservata a quelle opere che non trovano distribuzione sul nostro territorio, avendo per obiettivo far conoscere queste produzioni con la speranza che qualche distributore nostrano decida di acquistarle. Fara ricorda inoltre come, nell’ottica di diffondere la consapevolezza che film d’animazione non significa necessariamente storie per bambini, molti dei titoli presentati parleranno di temi quali politica e guerra. Con quella che Fara definisce “la mano gentile dell’animazione”, i lavori in gara sanno infatti addolcire argomenti complicati, anche molto difficili da raccontare in altri modi. Accanto ai lungometraggi, vi sarà spazio anche per il concorso dei corti, che vedrà competere decine di lavori, molti dei quali firmati da italiani, scelti “non solo per la qualità ma anche per la varietà della tecnica che presentano.

Fra gli eventi collaterali che arricchiranno il Future Film Festival 2022, molti rimandano al tema principale di questa edizione ovvero il retrofuturo, visto soprattutto attraverso gli occhi degli anni ’70 e ’80. Non a caso, fra le proiezioni più attese vi è sicuramente quella di Akira, l’immortale capolavoro di Katsuhiro Ōtomo, che racconta la distopia di un Giappone ancora segnato dalla minaccia atomica. Presente poi l’Italia con Scontri stellari oltre la terza dimensione (anche noto con il titolo internazionale Starcrash), diretto da Luigi Cozzi sull’onda del successo di Star Wars.

Il Future Film Festival 2022 va tuttavia ben oltre i confini cinematografici, come dimostra il programma Insert Coin, serie di incontri con docenti e creativi, all’interno del quale vi sarà una giornata interamente dedicata al retro gaming. L’obiettivo? Esplorare la creazione dei videogiochi anni ’80 ma anche il rinnovato interesse odierno delle produzioni nel recuperare l’impronta visiva di quei tempi. Soprattutto il modenese sarà poi area d’eccezione per consentire l’incontro fra i professionisti del settore grazie all’iniziativa Future Pitch, con cui autori e produttori potranno dialogare per sviluppare progetti animati.

Tanta carne al fuoco, dunque, per un appuntamento che come ogni anno promette di essere imperdibile. Le vendite dei biglietti sono aperte dal 14 settembre. Per tutte le info sul programma, potete consultare il sito ufficiale del festival.

Leggi anche Venezia 79 – Brad Pitt sul red carpet in look casual chic fa impazzire le fan con un dettaglio che non poteva passare inosservato [FOTO]

Articoli correlati