Freaks Out: primo sguardo al nuovo film di Gabriele Mainetti [FOTO]

Dopo il successo di Lo chiamavano Jeeg Robot, Gabriele Mainetti torna alla regia con Freaks Out, di cui è stata svelata la prima immagine. Il film segue quattro amici romani che lavorano presso un circo durante la Seconda Guerra Mondiale e che dovranno affrontare la scomparsa del loro datore di lavoro.

Da leggere

Laura Antonelli: la vita da sex symbol e la morte prematura per infarto, apice di un lungo dramma personale

È stata l'attrice sex symbol del cinema italiano degli anni settanta, rivestendo i panni di protagonista di numerose pellicole...

The Suicide Squad: James Gunn svela il motivo dell’assenza del Joker

In una recente intervista, James Gunn ha rivelato il motivo per cui ha preferito non utilizzare il Joker per...

Spider-Man: No Way Home – JK Simmons ha imposto il ritorno al look originale per J. Jonah Jameson

JK Simmons ha dovuto lottare perché il personaggio di J. Jonah Jameson tornasse in Spider-Man: No Way Home con...

Block title

Arriva online la prima immagine di Freaks Out, nuovo film di Gabriele Mainetti, regista di Lo chiamavano Jeeg Robot

Screen Daily ha svelato il primo sguardo a Freaks Out, opera seconda di Gabriele Mainetti, che nel 2016 ha stupito l’Italia (e non solo) debuttando al timone di Lo chiamavano Jeeg Robot, con protagonista Claudio Santamaria. In molti avevano chiesto al regista romano un sequel di quell’avventura, ma Mainetti ha preferito intraprendere una strada diversa.

Per Freaks Out, a ogni modo, Gabriele Mainetti si è riunito con Nicola Guaglianone, scrivendo nuovamente a quattro mani la sceneggiatura. La storia è quella di quattro amici di Roma sullo sfondo della Seconda Guerra Mondiale; lavorano tutti i in un circo, ma quando il proprietario, che per loro è come un padre, scompare, si ritrovano a vacare per le strade della città martoriata dal conflitto.

freaks out cinematographe.it

La prima immagine di Freaks Out ci mostra ben cinque personaggi, con uno di questi che potrebbe essere il proprietario del circo scomparso. Gabriele Mainetti produce il titolo, le cui riprese sono ancora in corso, con la sua Goon Films, assieme a Lucky Red e Rai Cinema, in co-produzione con la compagnia belga GapBusters. Il budget dovrebbe aggirarsi attorno ai 9 milioni di euro. Rai Com e True Colours hanno presentato il progetto ai distributori internazionali durante il Mercato di Cannes 2018. Il precedente lavoro del regista, Lo chiamavano Jeeg Robot, ha conquistato ben 7 David di Donatello, assicurandosi anche una distribuzione negli stati Uniti.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Laura Antonelli: la vita da sex symbol e la morte prematura per infarto, apice di un lungo dramma personale

È stata l'attrice sex symbol del cinema italiano degli anni settanta, rivestendo i panni di protagonista di numerose pellicole...

Articoli correlati