dune, denis villeneuve cinematographe.it

In attesa del primo trailer, l’hype per Dune di Denis Villeneuve è fomentato dall’art director Tom Brown, che paragona il film alla trilogia de Il Signore degli Anelli

Denis Villeneuve è ancora impegnato nella post-produzione di Dune, tratto dal romanzo di Frank Herbert, ma non c’è dubbio che i fan del genere sci-fi siano già in trepidazione per l’uscita di questo adattamento. Il lavoro del regista si preannuncia come qualcosa di mastodontico e ciò appare evidente anche ai collaboratori del cineasta autore di Prisoners e Arrival. L’art director Tom Brown ha infatti recentemente dichiarato, intervistato da KIDS FIRST! Film Critics, che il film non avrà nulla da invidiare alla saga de Il Signore degli Anelli firmata da Peter Jackson:

Penso che Denis Villeneuve stia facendo ciò che si chiama una versione fondamentale di questa storia. Non penso che sarà superabile, a essere del tutto onesti. La scala [del progetto] sarà spaventosa. Ma penso davvero che sarà estremamente speciale. Ho sentito l’altro giorno che hanno di fronte il nuovo Signore degli Anelli, e credo fermamente che sia così. Penso che sarà lì in alto con quel genere di film.

Leggi anche: Alejandro Jodorowsky impaziente di vedere il remake

Brown ha anche lodato il realismo che Denis Villeneuve ha voluto infondere al suo Dune, grazie anche al contributo dello scenografo Patrice Vermette. Per l’art director, sarà qualcosa di “mai visto prima” e cita come esempio le astronavi, disegnate con l’intento che sembrino davvero dei velivoli che possano alzarsi in volo se li avessimo di fronte a noi.

Dune di Denis Villeneuve esordirà nelle sale statunitensi il 18 dicembre. A breve dovrebbe giungere online il primo trailer, come anticipato dalla star Timothée Chalamet.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE