Dune - cinematographe.it

Secondo il direttore della fotografia Greig Fraser, Dune di Denis Villeneuve sarà un film compiuto, non solo la prima parte di una storia

Il libro di Frank Herbert, Dune, è uno dei volumi più amati di tutta la letteratura di fantascienza, ma è anche uno dei più densi ed espansivi, con il risultato che il regista Denis Villeneuve ha dovuto selezionare il materiale originale riducendolo quasi alla metà per realizzare il suo prossimo film.

Pur sapendo che gli eventi di Dune condensano il materiale originale, il direttore della fotografia Greig Fraser ha promesso che il film in uscita sarà un evento autonomo che non sembrerà semplicemente una parte di una storia complessiva. Dato che un sequel non è stato annunciato ufficialmente, questo probabilmente significa che il film sarà più completo di quanto non si fosse messo in conto, avendolo considerato come solo la prima metà del materiale originale.

È una storia completamente compiuta in sé con una direzione precisa verso cui dirigersi. È un film epico completamente autonomo da cui le persone trarranno molto vantaggio quando lo vedranno“, Fraser ha condiviso con Collider. “È stata visivamente un’avventura. È stata un’esperienza bellissima realizzarlo. Le persone coinvolte, ero sopraffatto. Alcuni attori, oltre ad avere un folle talento, sono persone adorabili, a cui sono diventato molto vicino da allora.

Kyle MacLachlan non vede l’ora di vedere il nuovo adattamento

Come i fan hanno visto in franchising come Harry Potter, The Hunger Games o Twilight, è una tattica comune dividere una grande storia in due parti, ma queste osservazioni sembrano sfatare l’idea che Dune avrebbe semplicemente posto le basi con una storia parziale, portando il pubblico a chiedersi quando, o se, il resto di quella storia sarebbe continuata.

Un viaggio mitico ed emotivamente carico di eroi, Dune racconta la storia di Paul Atreides, un giovane brillante e dotato nato con un grande destino, oltre la sua comprensione, che deve viaggiare sul pianeta più pericoloso dell’universo per garantire il futuro della sua famiglia e della sua gente. Man mano che le forze malefiche esplodono in un conflitto sulla fornitura esclusiva del pianeta della risorsa più preziosa esistente – una merce in grado di sbloccare il più grande potenziale dell’umanità – sopravvivranno solo quelli che possono vincere la loro paura.

Il regista Denis Villeneuve ha precedentemente accennato alla traiettoria che possiamo aspettarci di vedere nel nuovo film. “Paul è cresciuto in un ambiente molto rigido con molta formazione, perché è figlio di un duca e un giorno … si trova ad allenarsi per diventare il duca“, ha condiviso Villeneuve con Empire Magazine. “Ma per quanto sia stato preparato e addestrato per quel ruolo, è davvero quello che sogna di essere? Questa è la contraddizione di quel personaggio. È come Michael Corleone ne Il padrino – è qualcuno che ha un destino molto tragico e diventerà qualcosa che non desiderava diventare.
Il nuovo reboot di Dune arriverà nei cinema il 18 dicembre.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE