crypto cinematographe.it

Nuove e ottime aggiunte per Crypto, prossimo film di John Stalberg Jr., in cui vedremo anche Kurt Russell e Alexis Bledel

Titolo indipendente scritto da Carlyle Eubank e David Frigerio, Crypto è basato su una storia originale firmata da Jeffrey Ingber e segnerà il ritorno dietro la macchina da presa di John Stalberg Jr., che potrà contare su un nutrito gruppo di star. Il film vede salire a bordo Kurt Russell (La cosa, Guardiani della Galassia Vol. 2), Alexis Bledel (The Handmaid’s Tale, Una mamma per amica), Beau Knapp (Seven Seconds), Luke Hemsworth (Westworld), Jeremie Harris (Legion) e Vincent Kartheiser (Mad Men).

Prodotto da Jordan Yale Levine e Jordan Beckerman per Yale Productions, affiancati da David Frigerio, Crypto è un thriller sulla falsariga de Il socio e Millennium – Uomini che odiano le donne, incentrato su un giovane agente dell’antiriciclaggio (Knapp) a cui viene assegnata l’indagine su una rete di corruzioni e frodi in una remota cittadina di New York, dove suo padre (Russell) e suo fratello (Hemsworth) lottano per mandare avanti la fattoria di famiglia con l’economia in continuo cambiamento. L’agente si ritrova presto invischiato nella pericolosa criminalità popolata da un misterioso commerciante d’arte (Bledel), un fanatico delle criptovalute divenuto un investigatore informatico (Harris) e un contabile corrotto che lavora per clienti senza scrupoli (Kartheiser).

Con Crypto, Stalberg dovrà mostrare il proprio valore dopo il debutto al Sundance Film Festival con High School, che vide protagonisti Adrien Brody e Colin Hanks, e che è riuscito a conquistare una nutrita fetta di ammiratori. Eubank e Frigerio hanno precedentemente collaborato come co-sceneggiatori di The Signal, interpretato da Knapp.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE