Cosa sarà - Cinematographe.it

Dopo aver cambiato titolo, da Andrà tutto bene a Cosa sarà, il nuovo film di Francesco Bruni si prepara ad esordire alla Festa del Cinema di Roma 2020

Cosa sarà, nuovo film di Francesco Bruni, chiuderà la quindicesima edizione della Festa del Cinema di Roma 2020. Nel mese di giugno riportavamo la notizia riguardante un già annunciato remake tedesco del film che vedrà protagonista Kim Rossi Stuart. Presentato, quando era ancora incompiuto, all’European Film Market di Berlino, il film portava ancora il titolo di Andrà tutto bene, cambiato poi di recente per non indurre il pubblico a pensare che la trama girasse intorno al tema del Covid-19.

Cosa sarà, questo il nuovo titolo del film, racconta la storia di un uomo che scopre di aver bisogno di un trapianto di cellule staminali per combattere la leucemia. Di seguito, la sinossi ufficiale del film, prodotto da Palomar e Vision Distribution in collaborazione con Sky e Amazon:

La vita di Bruno Salvati è in una fase di stallo.  I suoi film non hanno mai avuto successo e il suo produttore fatica a mettere in piedi il prossimo progetto. Sua moglie Anna, dalla quale si è recentemente separato, sembra già avere qualcun altro accanto.  E per i figli Adele e Tito, Bruno non riesce a essere il padre presente e affidabile che vorrebbe. Un giorno Bruno scopre di avere una forma di leucemia. Si affida immediatamente a un’ematologa competente e tenace, che lo accompagna in quello che sarà un vero e proprio percorso a ostacoli verso la guarigione. Il primo obiettivo è trovare un donatore di cellule staminali compatibile: dopo alcuni tentativi falliti, Bruno comincia ad avere seriamente paura, Cosa sarà di lui? Suo padre Umberto, rivelandogli un segreto del suo passato, accende in tutti una nuova speranza. Bruno e la sua famiglia intraprendono un inatteso percorso di rinascita, che cambierà i loro rapporti e insegnerà a  Bruno ad alzare gli occhi da sé stesso e a guardare gli altri.

Ricordiamo che la Festa del Cinema di Roma 2020 si terrà dal 15 al 25 ottobre. Nella capitale verrà presentato in anteprima anche Mi chiamo Francesco Totti, documentario dedicato all’ex capitano della Roma e, nel corso della manifestazione, troveranno spazio anche diversi film che avrebbero caratterizzato il Festival di Cannes, annullato a causa dell’emergenza sanitaria.